Tutti i fatti

Il bosco di protezione situato sopra Engelberg doveva essere ampliato e provvisto di paravalanghe quanto prima. I finanziamenti necessari sono provenuti tra l'altro dal Padrinato Coop per le regioni di montagna, sostenuto da Coop Edile+Hobby. Da settembre a dicembre 2015, per ogni prodotto in legno svizzero acquistato, 15 centesimi sono venuti devoluti al Padrinato Coop per le regioni di montagna. L'ammontare totale delle donazioni era di circa 120'000 franchi e veniva interamente utilizzato per finanziare il progetto di riforestazione e protezione dalle valanghe di Brunni.

    durante il controllo annuale si verifica lo stato delle opere paravalanghe e del rimboschimento.
    Foto: Sitenwald  |  durante il controllo annuale si verifica lo stato delle opere paravalanghe e del rimboschimento.
    il progetto di protezione antivalanghe è realizzato con le misure antiscivolo e di rimboschimento come in foto.
    Foto: Alpoglen, Comune di Giswil  |  il progetto di protezione antivalanghe è realizzato con le misure antiscivolo e di rimboschimento come in foto.
    il progetto di protezione antivalanghe è realizzato con le misure antiscivolo e di rimboschimento come in foto.
    Foto: Alpoglen, Comune di Giswil  |  il progetto di protezione antivalanghe è realizzato con le misure antiscivolo e di rimboschimento come in foto.
    i cosiddetti
    Foto: Alpoglen, Comune di Giswil  |  i cosiddetti "Dreibeinböcke", cavalletti da neve, trattengono le masse nevose favorendo la crescita di arbusti in questa zona così scoscesa. Senza questa ulteriore protezione, le piante più piccole si piegherebbero sotto il peso della neve.
    la messa a dimora degli alberelli non avviene a tappeto sulla superficie, bensì in modo puntuale, in modo da ottenere boschi di protezione da valanghe stabili a lungo termine.
    Foto: Alpoglen, Comune di Giswil  |  la messa a dimora degli alberelli non avviene a tappeto sulla superficie, bensì in modo puntuale, in modo da ottenere boschi di protezione da valanghe stabili a lungo termine.
    la messa a dimora degli alberelli non avviene a tappeto sulla superficie, bensì in modo puntuale, in modo da ottenere boschi di protezione da valanghe stabili a lungo termine.
    Foto: Alpoglen, Comune di Giswil  |  la messa a dimora degli alberelli non avviene a tappeto sulla superficie, bensì in modo puntuale, in modo da ottenere boschi di protezione da valanghe stabili a lungo termine.