Tutte le news
15.10.2015

Un sentito ringraziamento alle donne rurali

Le donne rurali di tutto il mondo apportano un grande contributo a livello di alimentazione e di benessere delle loro famiglie. Ecco perché ogni anno gli viene reso omaggio il giorno prima della Giornata mondiale dell’alimentazione delle Nazioni Unite.

Giornata internazionale delle donne rurali

Nel 2008 è stata istituita la Giornata internazionale delle donne rurali: il 15 ottobre. In questa giornata si ringraziano le donne che vivono nei territori rurali per il ruolo centrale che svolgono nella produzione di generi alimentari e per l’attività svolta all’interno della famiglia.

Migliori condizioni di vita grazie alla fondazione Biore

Nel 1997, in occasione della Conferenza mondiale sulle donne delle Nazioni Unite, le organizzazioni non governative hanno sviluppato l’idea di aiutare concretamente le donne che lavorano in ambito rurale. Il nostro contributo in questo senso è dato ad esempio dalla collaborazione con Remei AG, che fa produrre il cotone bio utilizzato per i nostri tessili Naturaline in India e Tanzania. La fondazione Biore, supportata sia da Remei AG che da noi, contribuisce a migliorare concretamente le condizioni di vita delle donne e delle loro famiglie.

Borsa in PET dedicata all’anniversario di Naturaline per una buona azione

Cogliamo l’occasione per celebrare anche il 20o anniversario di Naturaline. Per ogni borsa in PET legata all’anniversario che viene venduta, 50 centesimi sono destinati alla fondazione Biore. Si prevede che la somma racimolata da donare alle donne rurali sarà pari a circa 150’000 franchi. Aiutiamo le donne rurali, tra gli altri, con questi fatti:

I pozzi in Tanzania

In Tanzania procurarsi l’acqua è un lavoro che spetta alle donne. Dal 2007 finanziamo la realizzazione di pozzi per migliorare l’approvvigionamento idrico e diminuire la distanza per raggiungere l’acqua potabile per le donne e i loro figli. Poiché si prevede che in futuro il fabbisogno di pozzi nella regione aumenterà, nell’arco dei prossimi tre anni finanzieremo la costruzione di altri 50 pozzi. Questa costruzione abbina anche progetti di formazione e sensibilizzazione legati alle tematiche dell’acqua e dell’igiene.

Impianti sanitari in India

Nelle capanne dei territori rurali indiani non ci sono toilette. Si tratta di una circostanza assai spiacevole soprattutto per le donne, che sono costrette a fare i propri bisogni ai lati delle strade. Per questo le donne sono vittime di molestie e la mancanza di igiene causa un aumento delle malattie. Ecco perché investiamo in progetti di formazione e sensibilizzazione e supportiamo la costruzione di impianti sanitari a livello locale.

Progetti di cucito

Sia in India che in Tanzania sono presenti gruppi locali di autoaiuto di donne che desiderano migliorare il proprio reddito tramite lavori di cucito. Molte delle donne che vi partecipano hanno accesso alle risorse finanziarie solo tramite il proprio marito. Con questi progetti si intende promuovere il reddito femminile e rafforzare l’autoconsapevolezza delle donne.

Giornata internazionale delle donne rurali delle Nazioni Unite