Tutte le news
17.02.2015

Il capo di Max Havelaar sull’ananas fairtrade da Coop

«Il fatto che Coop punti al 100% sulla qualità fairtrade per il suo assortimento di ananas freschi rappresenta un passo estremamente importante. Con il loro acquisto, i clienti apportano così il loro contributo al commercio equosolidale», spiega Nadja Lang.

Migliori condizioni di vita per i lavoratori delle piantagioni e i piccoli coltivatori

Dal 1992 siamo partner di Fairtrade Max Havelaar e ci impegniamo a favore di una coltivazione sostenibile e di un commercio equosolidale. Nel caso della frutta esotica, il fairtrade implica ad esempio migliori condizioni di vita e di lavoro per i lavoratori delle piantagioni e i piccoli coltivatori. Da questo mese, tutti gli ananas freschi, oltre a tanti altri prodotti, venduti nei nostri punti di vendita proverranno dal commercio equosolidale. Axel Dippold, direttore Frutta e verdura da Coop, e il capo di Max Havelaar raccontano i retroscena dell’ultimo risultato ottenuto dalla proficua collaborazione tra le due aziende.

Nadja Lang della Fondazione Max Havelaar sul passaggio al fairtrade

Comunicato stampa del 17.02.2015