Tutte le news
02.11.2017

Vogliamo un asilo più bello

Coop Edile+Hobby ha lanciato il progetto Asili 2017, dedicato alle strutture per l'infanzia intenzionate a rinnovare i propri spazi. Vincitore dell'estrazione tra le 330 strutture candidate è stato l'asilo Baselini. Scoprite come sono andati i lavori di ristrutturazione e rimanete aggiornati sull'iniziativa di quest'anno.

L'asilo è il luogo in cui i nostri bambini trascorrono il loro tempo: un ambiente accogliente e sicuro, in cui giocare e imparare insieme ai compagni. Qui nascono le prime amicizie e la fantasia può esprimersi in libertà. Alcune strutture, però, hanno bisogno di piccoli interventi di ristrutturazione: occorre riverniciare le pareti, posare un nuovo pavimento o far rifiorire il giardino. Per questo motivo Coop Edile+Hobby ha lanciato il progetto Asili 2017, dedicato alle strutture per l'infanzia intenzionate a rinnovare i propri spazi. Coop Edile+Hobby, con i suoi volontari, si è fatta carico dei lavori e del costo dei materiali.

L'asilo Baselini è stato estratto vincitore tra oltre 330 strutture candidate per l'iniziativa di ristrutturazione di Coop Edile+Hobby. La struttura si trova nel quartiere Neubad di Basilea e offre assistenza a tempo pieno a bambini da 3 mesi a 8 anni. Un tempo i 180 m² dell'edificio erano occupati da una panetteria, mentre oggi l'asilo offre 37 posti a circa 60 famiglie del quartiere. «Il Baselini è un asilo dall'atmosfera familiare caratterizzato da cordialità, apertura e autenticità», spiega Rosa Pilgermann. È indispensabile che i bambini si sentano protetti e che i genitori abbiano fiducia nella struttura.

I lavori, portati avanti ogni giorno da sei professionisti di Coop Edile+Hobby, si sono svolti mentre la maggior parte dei bambini era in vacanza. I pochi che frequentavano la struttura anche durante la fase di ristrutturazione sono stati accolti nei locali aggiuntivi del Baselini, a pochi passi dalla sede principale. Durante la progettazione degli interventi il team dell'asilo si è confrontato con Coop Edile+Hobby e con un architetto per valutare le diverse idee e la loro attuabilità.

«La nostra priorità era rimuovere la torre da gioco, poco adatta ai bambini più piccoli» spiega la direttrice dell'asilo Desirée Weber. Tra gli altri desideri vi erano la posa di un nuovo pavimento antiscivolo, resistente e facile da pulire e il rinnovamento della terrazza. All'iniziativa di quest'anno, il cui costo totale è stato di circa 120’000 franchi, potrebbe seguire una seconda edizione.

Date un'occhiata dietro le quinte dei lavori con questi interessanti video.

Episodio 1: l'asilo «Baselini», vincitore dell'estrazione, si prepara ai lavori – il progetto può avere inizio!

Episodio 2: con i primi interventi le idee diventano realtà – che momento emozionante!

Episodio 3: la fine dei lavori si avvicina – ancora 24 ore e il nuovo asilo «Baselini» sarà pronto!