Pietre miliari per l’uomo, gli animali e la natura

Come testimoniano anche queste pietre miliari, la sostenibilità è parte integrante della nostra attività commerciale ormai da decenni. Ma non ci fermiamo: ogni anno lavoriamo continuamente a nuovi progetti.

2015

    • Materie prime problematiche: la coltivazione e la produzione di materie prime agricole e silvicole hanno in parte un notevole impatto ecologico e sociale. Abbiamo definito obiettivi concreti e standard minimi per 14 materie prime al fine di ridurre tale impatto.
    • Tessili senza impiego di sostanze tossiche: Greenpeace ci definisce un «pioniere» nell’adempimento del nostro Detox-Commitment. Si tratta di un forte segnale di impegno volto a evitare l’impiego di sostanze chimiche indesiderate nella produzione di tessili.
    • Crescita Fairtrade: la nostra strategia di crescita in ambito Fairtrade è al giro di boa. Dal 2009 siamo riusciti a quadruplicare il relativo assortimento. L’obiettivo è di convertire entro il 2020 al commercio equo e solidale tutte le materie prime provenienti dai paesi emergenti e in via di sviluppo.
    • Croce Rossa Svizzera (CRS) e WWF: lavoriamo da lungo tempo con queste due organizzazioni, e nel 2015 abbiamo avviato con loro una partnership strategica. Con la CRS aiutiamo in modo rapido e immediato chi è in difficoltà. Con il WWF intendiamo sensibilizzare i nostri clienti a un comportamento sostenibile in materia di consumi e creare un assortimento in tal senso.
    • Il WWF consiglia Coop Oecoplan: la nostra marca propria Non Food ecologica è raccomandata dal WWF, l’organizzazione naturalista e ambientalista di fama mondiale.
    • Edilizia sostenibile: Sosteniamo lo standard edilizio «Costruzione Sostenibile Svizzera» (SNBS), il primo in Svizzera a tener conto di tutti gli ambiti dell’edilizia sostenibile.
    • Mobilità ecologica: abbiamo deciso di costruire la prima stazione di servizio pubblica a idrogeno in Svizzera e di convertire una parte della nostra flotta di veicoli di servizio e camion al funzionamento a idrogeno. L’idrogeno necessario sarà ricavato in maniera ecologica da energia idroelettrica. Ci è stato inoltre conferito l’Energy Globe World Award nella categoria «Aria» per aver impiegato il primo camion da 18 tonnellate a trazione elettrica.
    • Salute sul posto di lavoro: abbiamo introdotto la gestione della salute in azienda. In tal modo contribuiamo alla salute e forma fisica dei nostri collaboratori, oggi e in futuro.

2014

    • Festeggiamenti del 25° anniversario di Coop Oecoplan con il lancio di 238 prodotti di vari marchi nel dual branding e aumento del fatturato a 142 milioni di franchi.
    • Prima riunione verde per una grande campagna di sensibilizzazione dei nostri partner commerciali in materia di sostenibilità e lancio di oltre 300 progetti collettivi.
    • Partecipazione al programma Fairtrade Cocoa Sourcing di Fairtrade Max Havelaar e ulteriore passaggio a oltre 100 prodotti a base di cioccolato realizzato con cacao equosolidale.
    • Inizio dell’esperimento pratico sui polli a duplice attitudine.
    • Gli autocarri elettrici di Coop vincono quattro premi nazionali e internazionali tra cui il Premio sul clima Zurich e l’Europäischer Solarpreis.
    • Rapporto di sostenibilità dell’intero gruppo Coop secondo gli obiettivi pluriennali di sostenibilità 2014–2020.
    • Due apprendiste si sono aggiudicate il primo rispettivamente il secondo posto ai Campionati Svizzeri delle Professioni Swiss Skills.
    • Coop dona 500’000 franchi alle vittime delle inondazioni in Bosnia-Erzegovina, in Croazia e in Serbia nonché 250’000 franchi alle vittime delle inondazioni nell’Emmental.
       

2013

    • Approvazione degli obiettivi pluriennali sulla sostenibilità 2014–2020 per l’intero gruppo Coop.
    • Ventennale Coop Naturaplan e aumento a più di un miliardo di franchi della cifra d’affari realizzata con la vendita di prodotti bio.
    • Conferma delle eccellenti prestazioni di Coop in fatto di protezione degli animali nello studio della Protezione svizzera degli animali (PSA) e del Business Benchmark on Farm Animal Welfare (BBFAW).
    • Riconoscimento per Railcare con il Premio per il clima della Zurigo Assicurazioni Svizzera.
    • Premio della fondazione Hans Huber per la formazione professionale sostenibile.
    • Donazione di 1 milione di franchi alle vittime del ciclone nelle Filippine.

2012

    • Assegnazione dell’EHI Award 2012 per la gestione energetica e del Schweizer Solarpreis.
    • Coop Naturaline è premiata da Sustainia come una delle 100 soluzioni del futuro più sostenibili al mondo.
    • Conversione di più del 98% dell’assortimento di pesce (pesce e frutti di mare) a prodotti sostenibili.
    • Acquisizione delle serre tropicali di Frutigen e Wolhusen con gastronomia, esposizioni e produzione.
    • Rewe Foodservice ottiene il Quality Award dell’associazione dei call center tedeschi per il suo contact center.
    • Transgourmet certificato secondo l’audit Lavoro e famiglia.

2011

    • Oekom Research AG assegna a Coop il titolo di commerciante al dettaglio più sostenibile al mondo.
    • Il Rapporto di sostenibilità Coop è stato insignito per la terza volta – la prima fu nel 2005 e la seconda nel 2007 – del premio Öbu, una classifica stilata dall’Associazione svizzera per l’integrazione dell’ecologia nella gestione delle ditte.
    • Vincitore dell’award Goldener Zuckerhut per il lavoro pionieristico esemplare svolto in materia di sostenibilità.
    • Avvio della conversione degli assortimenti a maggior fatturato di Coop Qualité & Prix a materie prime da commercio equo e solidale.
    • Lancio di un programma per la riduzione del materiale di imballaggio e per l’ottimizzazione delle marche proprie Coop.
    • Entra in funzione la prima caldaia a legna di tutta la Svizzera per una grande panetteria grazie dalla quale si ottiene una riduzione delle emissioni di CO2 pari al 70%.

2010

    • Assegnazione del riconoscimento Ethical BioTrade Award for Biodiversity.
    • Grazie al traffico combinato non accompagnato, la nuova Strategia Logistica e Panetterie 2015+ determina un risparmio di emissioni di CO2 pari a 4’800 tonnellate all’anno.
    • Abbandono dell’energia nucleare e conversione a corrente povera di CO2 ottenuta per il 100% da centrali idroelettriche in Svizzera e in Europa.
    • Primo supermercato Coop interamente dotato di illuminazione a LED.

2009

    • Approvazione della strategia Coop sulla sostenibilità e sua integrazione nel controlling strategico.
    • Introduzione del marchio di qualità Topten.
    • Lancio della carta di credito verde Coop Verde American Express.

2008

    • Approvazione della visione «Neutralità CO2 entro il 2023» per tutti i settori direttamente influenzabili da Coop.
    • Il Fondo Coop Naturaplan diventa Fondo Coop per lo sviluppo sostenibile e viene progressivamente portato a 15 milioni di franchi all’anno.
    • Lancio di Verde, la rivista per il bio e per la sostenibilità.

2007

    • Nuovo posizionamento di Coop Naturaplan come label puramente bio.
    • Introduzione delle marche proprie sostenibili Coop Naturafarm e Pro Montagna.
    • Collaborazione strategica con Hochstamm Suisse.
    • Introduzione del profilo alimentare sui prodotti a marca propria.
    • Introduzione del logo «By Air» per la dichiarazione di merci trasportate per via aerea. Le emissioni di CO2 causate dalla merce trasportata per via aerea sono soggette a compensazione.
    • Primo supermercato Coop ad essere realizzato secondo gli standard Minergie.

2006

    • Partnership esclusiva con Slow Food Svizzera. L’introduzione dei primi progetti avviene nel 2007.
    • Cofondatore del Round Table on Responsabile Soy (RTRS).
    • Partnership strategica con il WWF Svizzera sui seguenti temi chiave: foresta, mare, pesci e clima.

2005

    • Partnership con Schweizer Tafel e Tavolino Magico.
    • Adesione alla Business Social Compliance Initiative (BSCI) e adozione del Code of Conduct.
    • Avvio del progetto GlobalG.A.P. Risk Assessment on Social Practices (GRASP) con la Deutsche Gesellschaft für Internationale Zusammenarbeit (GIZ, la società tedesca per la cooperazione internazionale). Nel 2010 avviene l’acquisizione ufficiale da parte del GlobalG.A.P.

2004

    • Pubblicazione della prima edizione del Rapporto di sostenibilità del gruppo Coop.
    • Introduzione del Code of Conduct Coop che disciplina rapporti equi e socialmente giusti con i partner commerciali.
    • Lancio dei prodotti regionali bio con il label Coop Naturaplan.
    • Adesione alla Roundtable on Sustainable Palm Oil (RSPO).
    • Elaborazione dei Criteri di Basilea per la soia sostenibile con il WWF Svizzera.

2003

    • Lancio del Fondo Coop Naturaplan con un budget di 10 milioni di franchi annui.

2002

    • Premiazione di Coop Naturaline con il Premio ambientale internazionale per la partnership sostenibile al vertice mondiale dell’ONU.
    • Direttiva vincolante e di ampio respiro concernente l’approvvigionamento sostenibile. Revisioni nel 2008 e nel 2011.
    • Introduzione del marchio di qualità FSC.

2001

    • La cifra d’affari delle marche proprie sostenibili e delle marche di qualità Coop Naturaplan, Coop Naturaline, Coop Oecoplan e Max Havelaar supera per la prima volta un miliardo di franchi.

2000

    • Prima assegnazione dei premi Coop Natura a partner commerciali per servizi di assortimento sostenibili eccellenti.
    • Varo del codice di comportamento sul lavoro nel settore tessile Coop (codice tessile).
    • Primo commerciante al dettaglio svizzero ad introdurre prodotti ittici certificati MSC.

1999

    • Partnership esclusiva con Pro Specie Rara. Introduzione dei primi prodotti nel 2002.

1997

    • Istituzione della fondazione Biore da parte di Remei AG con Coop nel consiglio di fondazione.

1993

    • Introduzione delle marche proprie sostenibili Coop Naturaplan e Coop Naturaline e nuovo posizionamento di Coop Oecoplan.

1992

    • Introduzione dell’attuale marchio di qualità Max Havelaar come marca propria Coop Cooperacion.

1989

    • Introduzione della marca propria sostenibile Coop Oecoplan (in passato come label ambientale per imballaggi e generi alimentari ecologici).

1973

    • La tutela ambientale entra a far parte dello statuto Coop.

1942

    • Fondazione del Padrinato Coop per le regioni di montagna in aiuto alla popolazione di montagna svizzera.

Principi e temi