I punti di vendita come importante strumento per una maggiore efficienza energetica

Oltre due terzi del nostro consumo energetico avvengono presso i punti di vendita, che rappresentano uno strumento particolarmente efficace per il raggiungimento di una maggiore efficienza energetica. È qui che le innovazioni tecniche ci aiutano a salvaguardare le risorse.

Dal 2007 applichiamo in tutti i punti di vendita nuovi o ristrutturati lo standard Minergie, consumando così il 20% di energia elettrica e il 40% di calore in meno. Per gli edifici non di nostro possesso applichiamo lo standard Minergie per quanto riguarda gli impianti tecnici. Al momento i punti di vendita organizzati secondo lo standard Minergie sono più di 414.

Illuminazione a risparmio energetico grazie al LED

I nostri supermercati nuovi e quelli ristrutturati presentano un’illuminazione a LED poiché questa tecnologia può richiedere fino alla metà di elettricità rispetto all’illuminazione convenzionale. Dal 2010, nei nostri ristoranti utilizziamo esclusivamente l’illuminazione a LED e dal 2015 anche il 100% dei nostri supermercati è dotato di luci a LED, il che ci consente di risparmiare 2 gigawattore all’anno. Anche i nostri loghi restano spenti la notte, per risparmiare elettricità e ridurre al minimo l’inquinamento luminoso.

Riscaldare e raffreddare risparmiando energia

La refrigerazione e il congelamento dei nostri prodotti rappresentano quasi la metà del consumo di elettricità totale dei punti di vendita. I mezzi di refrigerazione convenzionali hanno sempre un forte impatto sul clima: per questo dal 2010 impieghiamo la CO2 come refrigerante negli impianti fissi dei punti di vendita. Questi moderni impianti necessitano di un quarto di energia elettrica in meno e il loro impatto sul clima è di 4’000 volte inferiore rispetto ai mezzi convenzionali. Utilizziamo inoltre il calore residuo degli impianti di refrigerazione per riscaldare e preriscaldare l’acqua calda, riducendo così ulteriormente il nostro consumo energetico.