Olio di palma sostenibile

La domanda di olio di palma aumenta a livello mondiale. Circa l’80% dell’intero fabbisogno proviene dall’Indonesia e dalla Malesia. Tuttavia, la coltivazione di questa materia prima risulta problematica, poiché necessita di ampie superfici e sottrae terreno alle foreste tropicali.

Ecco perché per i nostri marchi puntiamo su un olio di palma prodotto in modo sostenibile che possa essere tracciato fin alla sua origine e dal 2004 siamo membri della Round Table on Sustainable Palm Oil (RSPO). Questa associazione promuove l’olio di palma prodotto rispettando determinate condizioni sociali e ambientali. Concretamente, questo significa che dal 2005 per le piantagioni di palma da olio non vengono più devastate le foreste tropicali, che le leggi vengono rispettate e che le condizioni di lavoro sono eque e sicure.

Quali risultati abbiamo ottenuto?

Per i prodotti Food di nostro marchio necessitiamo di circa 2’200 tonnellate di olio di palma all’anno. Il 94,2% di questo fabbisogno proviene già da una coltivazione sostenibile (situazione: 2016). La provenienza dell'olio di palma è rintracciabile e corrisponde agli standard RPSO Identity Preserved, RSPO Segregated o Bio Suisse. Per quanto riguarda i prodotti dei nostri marchi nel settore Food, ci siamo posti l’obiettivo di utilizzare, da qui alla fine del 2017, solo ed esclusivamente olio di palma da coltivazioni sostenibili.

Stiamo prendendo dei provvedimenti anche nel settore Non Food: per esempio nel 2013 siamo stati i primi in assoluto nel commercio al dettaglio a passare a un olio di palma greggio certificato RSPO Mass Balance per la produzione di detersivi della nostra società affiliata Steinfels Swiss. Entro il 2020, miriamo a portare all’80% l’impiego di olio di palma greggio certificato almeno RSPO Mass Balance nei prodotti a marca propria del settore Non Food.

I quattro standard RSPO significano:

  • Identity Preserved: rigida separazione tra olio di palma da coltivazione sostenibile e olio di palma convenzionale lungo l'intera catena di fornitura. In questo sistema non è permesso mischiare olio di palma di diverse provenienze. La merce è rintracciabile fino alla piantagione.
  • Segregated: analogo all'Identity Preserved, ma è permesso miscelare oli da diverse coltivazioni sostenibili. Anche in questo caso la merce è rintracciabile fino alla piantagione.
  • Mass Balance: la merce sostenibile e convenzionale può essere mischiata fisicamente in proporzioni controllate. Questo standard rappresenta una possibilità per certificare anche prodotti che contengono sia olio di palma certificato che convenzionale (con l'aggiunta «mixed»).
  • Book & Claim: olio di palma sostenibile (la merce fisica) e i certificati di sostenibilità vengono commercializzati separatamente. La catena di fornitura non viene rintracciata. I consumatori finali possono acquistare i certificati per le quantità di olio di palma sostenibile di cui necessitano. In questo modo si garantisce che per l'olio di palma utilizzato in un prodotto finale è stata prodotta una quantità equivalente di olio di palma certificato.

Requisiti supplementari

Prediligiamo l'olio di palma da fornitori che, oltre agli standard RSPO, rispettino anche i requisiti di POIG (Palm Oil Innovation Group) o RSPO Next. Per noi sono importanti i seguenti requisiti supplementari in particolare:

  • Divieto di coltivazione su suoli torbosi
  • Divieto di pesticidi che, in base alla Convenzione di Stoccolma, alla Convenzione di Rotterdam, al Pesticide Action Network Dirty Dozen (compreso il Paraquat) e all’Organizzazione mondiale della sanità (OMS 1a e 1b) sono considerati particolarmente nocivi per l’uomo, gli animali e l’ambiente
  • Maggiore prevenzione antincendio nelle piantagioni di olio di palma
  • Riduzione continua delle emissioni di gas serra e comunicazione dei valori a essi relativi
  • Sviluppo delle capacità per i piccoli produttor
  • Nessuna controversia sui terreni con le popolazioni indigene
    Piantagione di olio di palma in Malesia
    Piantagione di olio di palma in Malesia
    Piantagione di olio di palma in Malesia
    Piantagione di olio di palma in Malesia
    Piantagione di olio di palma in Malesia
    Piantagione di olio di palma in Malesia
    Piantagione di olio di palma in Malesia
    Piantagione di olio di palma in Malesia

Materie prime di molteplice importanza

Sono tre i motivi che rendono l’olio e il grasso di palma essenziali per noi:

  • Innanzitutto sono molto adatti a numerosi prodotti alimentari e ad articoli non food.
  • In secondo luogo, non utilizziamo grassi idrogenati per motivi sanitari e rinunciamo a grassi animali per rispetto dei vegetariani.
  • Terzo, le palme da olio sono molto efficienti: la superficie di cui necessitano per produrre la stessa quantità di olio è pari a un quinto di quella richiesta dalla colza e a un ottavo della soia.

Direttive sull’olio di palma sostenibile

Presente e futuro: 14 materie prime critiche