MSC nella pesca di cattura

Il Marine Stewardship Council (MSC) fondato dal WWF e da un’azienda ittica si impegna a favore di una pesca di cattura rispettosa dell’ambiente. Solo le aziende ittiche che osservano queste regole, semplici ma efficaci, ottengono il marchio.

    • È consentito pescare solo la quantità di pesce che riesce a riprodursi in maniera naturale. I periodi di divieto di pesca devono essere rispettati.
    • In caso di popolazioni ittiche sovrasfruttate o a rischio di estinzione, il contingente di pesca deve essere ridotto in modo che il livello possa ristabilirsi.
    • La pesca non deve pregiudicare la struttura, la diversità e la produttività dell’ecosistema e delle sue specie.

Stretta collaborazione con l’MSC

Sosteniamo l’organizzazione MSC dal 2000 e siamo stati il primo commerciante al dettaglio in Svizzera a introdurre prodotti di certificazione MSC. Tra questi figurano il tonno bianco (in scatola), il filetto di sgombro (2008) e la platessa (2009), uno dei pesci commestibili più importanti. È inoltre presente la lucioperca MSC proveniente dalla Svezia.

Pesca di platessa nel Mare del Nord centrale

Pesca di lucioperca in Svezia

Tonno dal progetto di promozione del WWF

Numerose popolazioni di tonno oggi sono a rischio o addirittura soggette a una pesca eccessiva. Per questo motivo nel 2007 abbiamo eliminato dal nostro assortimento il tonno rosso e il tonno obeso. In compenso, oggi offriamo tonno fresco proveniente da popolazioni controllate mediante un progetto di promozione del WWF.
La pesca eccessiva non è l’unico problema, anche molti dei metodi di cattura nuocciono all’ambiente danneggiando il fondo marino o catturando specie non desiderate.
La pesca con lenza a mano invece è un metodo di minor impatto ambientale: gli ami provvisti di esche vengono calati nell’acqua da una piccola barca all’ancora o in movimento. I tonni vengono così catturati singolarmente.
In collaborazione con noi, il WWF e la Deutsche Investitions- und Entwicklungsgesellschaft (DEG, fondo tedesco per l’investimento e lo sviluppo), alcuni pescatori nelle Filippine hanno avviato un progetto a favore della pesca del tonno pinna gialla con lenza a mano. Con una flottiglia di circa 2’200 imbarcazioni in legno, varie comunità collaborano con i partner del progetto. La garanzia di un accesso duraturo al mercato, la tracciabilità e la struttura partenariale del progetto rafforza la posizione dei pescatori e ne assicura il sostentamento.

Pesce di cattura: bistecche di tonno

Partner del progetto

WWF

DEG