Lo spreco di cibo va evitato: gli alimenti sono preziosi

Pianificando con esattezza e calcolando accuratamente le quantità di prodotti ordinati alla fine siamo costretti a smaltire solo lo 0,2% degli alimenti presenti nei nostri supermercati. Ma aiutiamo anche i produttori e i nostri clienti a gettare la minor quantità di alimenti possibile.

Il principio che seguiamo per evitare lo spreco di cibo è «prevenire è meglio che riutilizzare e smaltire», che si basa sui seguenti tre pilastri:

    • I sistemi flessibili di ordinazione riducono al minimo i rifiuti. Abbassiamo inoltre il prezzo di alimenti la cui data di vendita sta per scadere in modo mirato oppure la offriamo scontata ai nostri collaboratori.
    • Gli alimenti che non possono più essere venduti ma che sono ancora in ottimo stato vengono consegnati gratuitamente alle istituzioni sociali. Dal 2011 al 2013 il valore dei prodotti in questione è stato pari a 42 milioni di franchi.
    • I prodotti non più destinati alla tavola vengono utilizzati come mangimi per gli animali o impiegati per produrre biogas (si tratta comunque di una percentuale di alimenti inferiore all’1%).

Solo lo 0,2% circa degli alimenti viene infatti smaltito, nella maggior parte a causa delle disposizioni legislative.

Schweizer Tafel e Tavolino Magico

Dal 2005 sosteniamo i progetti sociali Schweizer Tafel e Tavolino Magico donando a queste organizzazioni gli alimenti che hanno oltrepassato la data di vendita ma non quella di scadenza. Schweizer Tafel distribuisce ogni giorno oltre 15 tonnellate di alimenti in undici regioni della Svizzera, e questo a oltre 500 istituzioni sociali come ad esempio alloggi di emergenza, organizzazioni di assistenza, mense per i senzatetto o ospizi. La merce consegnata consente di preservare il budget, spesso già molto ridotto, di cui dispongono i cuochi. Anche i generi alimentari forniti dal Tavolino Magico rappresentano una boccata d’ossigeno per il budget delle 12’500 persone che vivono in condizioni di indigenza e che ogni settimana, al costo simbolico di un franco, possono acquistare generi alimentari in uno degli 89 centri di distribuzione in tutta la Svizzera. In base a questo modello i soci della Comunità d’interessi Commercio al Dettaglio Svizzera (CI CDS) hanno concordato nel 2013 una soluzione comune per tutto il settore: il cosiddetto foodbridge. Tutti i membri sostengono finanziariamente le associazioni Schweizer Tafel e Tavolino Magico con 680’000 franchi all’anno e naturalmente con donazioni di prodotti.

Cercate di evitare lo spreco di cibo anche a casa

Aiutiamo i nostri clienti a non dover gettare gli alimenti a casa propria offrendo loro informazioni sul consumo ecosostenibile, diverse dimensioni degli imballaggi e la vendita di frutta e verdura sfusa. Oltre alla produzione, la casa è uno dei luoghi in cui si accumula la maggior parte degli alimenti che alla fine non verranno mangiati.

Più info su saper conservare gli alimenti

Opuscolo «freschezza - Come conservare gli alimenti più a lungo»

Il sostegno ai produttori

In caso di produzioni stagionali in eccedenza promuoviamo le vendite con sconti mirati. La frutta e la verdura che non rispondono alle norme non devono più essere scartate dai produttori: con il nostro marchio Ünique offriamo una gustosa alternativa.

    Per i capricci della natura
    Per i capricci della natura
    Per i capricci della natura
    Per i capricci della natura