12.02.2015
Impegno
Il Business Benchmark on Farm Animal Welfare (BBFAW) premia Coop

Per Coop è ancora una volta primato internazionale in materia di benessere degli animali

Coop è stata premiata dal Business Benchmark on Farm Animal Welfare (BBFAW) come azienda leader nel panorama mondiale per il costante impegno nella tematica del benessere degli animali; in lizza c'erano ben 80 imprese di commercio al dettaglio. Forte di tale riconoscimento, Coop proseguirà con determinazione il cammino intrapreso, dando sempre più rilievo al benessere degli animali nell'ideazione e realizzazione dell'assortimento dei suoi prodotti. In futuro Coop continuerà ad impegnarsi con tenacia su questo fronte, proprio come ha fatto negli ultimi 20 anni, durante i quali si è fermamente opposta alla vendita di fegato, di cosce di rana e di pinne di squalo, ciò sempre con la consapevolezza che decisione avrebbe inciso negativamente sul fatturato in termini di milioni di franchi.

Un elogio particolare è stato attribuito a Coop per la sua chiara strategia in materia di benessere degli animali e per la coerenza nel modo di applicarla. A tale proposito il BBFAW ha fatto particolare menzione dei programmi di allevamento Naturafarm e degli sforzi volti a richiedere anche ad aziende fornitrici estere l’applicazione degli standard svizzeri per il benessere degli animali.

35 anni di impegno costante
«Questo riconoscimento rappresenta per Coop un nuovo stimolo a seguire il cammino intrapreso e ad aumentare la responsabilità in materia di benessere degli animali», sono state le parole di Roland Frefel, il responsabile prodotti freschi Coop. All’inizio del 2014, ad esempio, l'impresa ha dato il via ad una sperimentazione con il progetto «Pollo a duplice attitudine». Il motivo risiede nel fatto che in passato negli allevamenti di polli veniva sfruttato ogni animale presente: le femmine provvedevano infatti alle uova, mentre i maschi alla carne; oggi invece le razze avicole vengono allevate in maniera tale da creare esemplari in grado di produrre uova più grandi o una maggior quantità di carne. I maschi, non essendo in grado di sopperire a tale esigenza, vengono scartati e uccisi appena usciti dall'uovo; in Svizzera si contano circa 2 milioni di pulcini all'anno. Ed è proprio a questa situazione che Coop vuole opporsi con il suo progetto. Da 30 anni Coop promuove inoltre anche l'allevamento dei vitelli insieme alle loro madri, in quanto unica forma naturale di allevamento del tutto naturale, e garantisce in questo modo il massimo grado di benessere degli animali. Più della metà della carne di manzo venduta da Coop proviene da questi allevamenti con il marchio «Natura Beef». «Questi sono solo due dei tanti esempi degli elevati standard che applichiamo da oltre 35 anni, come pionieri dell'allevamento rispettoso della specie e che ci ha resi i n. 1 per quanto concerne il benessere degli animali» spiega ancora Roland Frefel.

Il Business Benchmark on Farm Animal Welfare (BBFAW) premia Coop
Il BBFAW è stato commissionato e finanziato dalle organizzazioni internazionali per la protezione degli animali «Compassion in World Farming (Compassion)» e «The World Society for the Protection of Animals (WSPA)». Questo benchmark valuta nel complesso l’impegno da parte di aziende a favore del benessere degli animali in base alle tre categorie «Forza innovativa», «Attuazione aziendale» e «Impegno aziendale in materia di benessere degli animali». Già nel 2013 il BBFAW aveva attribuito a Coop il primo premio, nello stesso anno la Protezione svizzera degli animali PSA ha inoltre attestato a Coop la migliore prestazione nella protezione degli animali.

Contatti

Denise Stadler, responsabile Ufficio Stampa
Tel. +41 61 336 71 10

Ramón Gander, portavoce
Tel. +41 61 336 71 67

Urs Meier, portavoce
Tel. +41 61 336 71 39

Nadja Ruch, portavoce
Tel. +41 61 336 71 87