Fatto n. 188: Chocolats Halba utilizza esclusivamente fave di cacao 100% equosolidali

Per Pasqua Coop passa definitivamente al cacao equosolidale

L’azienda produttrice di cioccolato Coop, Chocolats Halba, utilizza dal 2014 il proprio cacao, proveniente esclusivamente da cooperative certificate fairtrade. Per la prima volta, quest'anno a Pasqua tutti gli articoli di cioccolato Qualité&Prix e Naturaplan vengono interamente prodotti con cacao sostenibile al 100%. Ogni anno i nostri clienti acquistano da Coop 5,5 milioni di conigli, pulcini, agnelli e anatre di Pasqua, tra cui il prodotto più acquistato è senza dubbio il coniglietto seduto di cioccolato al latte.

Nel periodo prepasquale, Coop arriva a vendere 5,5 milioni di coniglietti, pulcini, agnelli e anatre di cioccolato, per un totale di 1000 tonnellate di cioccolato lavorato. Da anni Coop sostiene insieme a Chocolats Halba l'utilizzo di cacao proveniente da coltivazioni equosolidali.

I coniglietti più amati dagli svizzeri
La maggior parte dei consumatori elvetici acquista per Pasqua i coniglietti di cioccolato al latte. Il 75% circa dei coniglietti venduti è infatti di cioccolato al latte, mentre nel restante 10-15% dei casi si tratta di cioccolato fondente o bianco. Il coniglio più grande disponibile nell'assortimento arriva a pesare un chilo e costa fr. 24.95 (coniglio sorridente Felix), il più piccolo pesa invece 40 grammi e il prezzo è di fr. 1.40. Questo coniglietto seduto fatto di cioccolato al latte è uno degli animaletti di Pasqua più venduto in Svizzera. Sia in termini di portata che di valore, il mercato dei conigli pasquali è decisamente più vasto rispetto a quello degli ovetti di cioccolato: in Svizzera i consumatori acquistano infatti solo 1,4 milioni di sacchetti di ovetti.

Cioccolato Qualité&Prix e Naturaplan con 100% di cacao certificato fairtrade
A Pasqua 2015, Chocolats Halba produrrà per la prima volta articoli di cioccolato Qualité&Prix e Naturaplan utilizzando esclusivamente cacao certificato fairtrade, e per questo Coop ha creato due marchi fairtrade Max Havelaar distinti: «Fairtrade» e «Fairtrade Cocoa Program». Per i prodotti di cioccolato contraddistinti dal celebre bollino nero del marchio fairtrade, tutti gli ingredienti disponibili come materie prime ecosostenibili, per esempio lo zucchero, provengono solo ed esclusivamente da produzioni fairtrade. Il coniglietto a pois «Bruno» Max Havelaar da 160 g è uno dei prodotti a marchio fairtrade. Per porter vendere il cacao fairtrade dei piccoli coltivatori, nel gennaio 2014 Max Havelaar ha lanciato un secondo marchio, adottato anche da Coop (www.fatti-non-parole.ch/fatto143). Il cioccolato che riporta il marchio specifico «Fairtrade Cocoa Program» delle materie prime viene prodotto con cacao sostenibile al 100%, mentre gli altri ingredienti contenuti possono provenire da produzioni convenzionali, come per esempio lo zucchero ricavato da barbabietole svizzere. Il coniglietto tennista con marzapane da 260 g è un prodotto a marchio «Fairtrade Cocoa Program».

Gli imballaggi vengono modificati gradualmente
Gli imballaggi del cioccolato Qualité&Prix non sono ancora tutti contrassegnati dai marchi fairtrade e «Fairtrade Cocoa Program», poiché le scorte d'imballaggi verranno prima terminate per ragioni legate all'ambiente.

Molto più dello stretto indispensabile
Chocolats Halba acquista solo cacao certificato fairtrade al 100%. Ma il suo impegno va ben oltre: mediante l'approvvigionamento diretto, Chocolats Halba assicura ai coltivatori di cacao entrate più elevate e stabili. Grazie a un attivo supporto alle cooperative e ai coltivatori del luogo l'azienda incentiva la coltivazione sostenibile delle piantagioni di cacao. È per questa ragione che Chocolats Halba ha promosso un progetto a lungo termine con l'obiettivo di migliorare sostenibilmente il tenore di vita dei coltivatori, un strategia che nel tempo favorirà entrambe le parti. Nell'ambito di un controllo sulle aziende produttrici di cioccolato, nel 2013 la Dichiarazione di Berna ha attribuito a Chocolats Halba il ruolo di precursore per l'impegno dimostrato in termini di sostenibilità.

Fatti, non parole
Con questo motto, Coop ha riunito tutti i fatti mirati a promuovere una maggiore sostenibilità. È infatti da oltre 25 anni che Coop si impegna attivamente, assieme ai suoi partner, in modo da favorire un consumo sostenibile per la tutela dell’ambiente e per la crescita sociale. La piattaforma presenta più di 250 «fatti» www.fatti-non-parole.ch a cui si aggiungono costantemente nuove iniziative. Maggiori informazioni sul cioccolato sostenibile e sull'impegno fairtrade di Coop
su www.fatti-non-parole.ch/fatto188.

Contatti

Denise Stadler, responsabile Ufficio Stampa
Tel. +41 61 336 71 10

Ramón Gander, portavoce
Tel. +41 61 336 71 67

Urs Meier, portavoce
Tel. +41 61 336 71 39

Nadja Ruch, portavoce
Tel. +41 61 336 71 87