27.10.2016
Personale
Coop e i sindacati hanno raggiunto un accordo sulla tornata salariale 2017

Coop accresce il monte salari complessivo per aumenti salariali individuali dello 0,5%

Coop e i sindacati hanno raggiunto un accordo sulla tornata salariale 2017. Per la tornata salariale 2017, l’azienda svizzera del commercio al dettaglio Coop mette a disposizione nel complesso lo 0,5% del monte salari per aumenti salariali individuali. Nonostante il contesto economico tuttora impegnativo e un rincaro negativo, Coop desidera in questo modo ringraziare tutti i suoi collaboratori per il grande impegno e il lavoro svolto. Le trattative salariali di quest’anno tra Coop e le parti sociali SIC Svizzera, Syna/OCST, Unia e l’Associazione degli impiegati Coop (AIC) sono state costruttive.

Per la tornata salariale 2017, Coop mette a disposizione per aumenti salariali individuali a favore dei collaboratori con salario mensile o orario lo 0,5% del monte salari. Questi sono i risultati delle trattative salariali condotte in modo costruttivo tra Coop e i suoi partner sociali SIC Svizzera, Syna/OCST, Unia e l’Associazione degli impiegati Coop (AIC). Nonostante il franco forte, Coop ha mantenuto volutamente stabile il proprio organico.

Inoltre, Coop versa due terzi dei contributi alla cassa pensioni, mentre i collaboratori ne versano un terzo. Si tratta di un risparmio non indifferente per i collaboratori Coop. Coop continua a proporre ottime condizioni di lavoro nel commercio al dettaglio svizzero.

Contatti

Urs Meier, responsabile Ufficio Stampa
Tel. +41 61 336 71 10

Ramón Gander, portavoce
Tel. +41 61 336 71 67

Andrea Bergmann, portavoce
Tel. +41 61 336 67 37