05.09.2017
Sostenibilità Impegno
Azione dei panini del 1° Agosto 2017: un vero successo

300'000 franchi destinati all’alpe del Canton Obvaldo

Lampioncini, fuochi d’artificio e discorsi del 1° Agosto sono una tradizione nel giorno della Festa Nazionale svizzera. Da Coop il 1° Agosto c’è un’altra usanza: da 16 anni una parte del ricavato ottenuto dalla vendita dei panini e dei cervelas del 1° Agosto viene devoluto al Padrinato Coop per le regioni di montagna. Quest’anno grazie all'iniziativa sono stati raccolti 150’000 franchi, somma che Coop ha immediatamente raddoppiato raggiungendo 300’000 franchi. Con la cifra raccolta l’azienda di commercio al dettaglio sostiene l’ormai improrogabile costruzione del nuovo alpe Stafelschwand nel Canton Obvaldo e delle abitazioni ad esso appartenenti.

Il panorama mozzafiato sull’alpe Stafelschwand, rivolto verso Sörenberg e il Brienzer Rothorn, non riesce a nascondere la necessità di costruire al più presto una nuova la capanna d’alpe. Le condizioni lavorative e abitative sull’ape sono tutt’altro che ideali, per questo le strade da percorrere potevano essere solo due: chiudere l’attività oppure ricostruire da zero la stalla e le abitazioni.

Chi ben comincia è a metà dell’opera
«L’alpe ricopre una notevole importanza per la Corporazione Schwendi e la regione circostante, per questo sapevamo che l’attività non poteva chiudere», afferma Vreny Schädler-Jakober, presidente della Corporazione Schwendi. Visto che il vecchio edificio non era più conforme alla normativa edilizia doveva essere ristrutturato molto velocemente. Per far sì che l’opera sia ultimata prima dell’inizio dell’inverno si è già provveduto alla realizzazione della struttura grezza dell'edificio. Della costruzione si occupa la Corporazione Schwendi con gli aiuti finanziari pubblici del Canton Obvaldo e della Confederazione. Tuttavia rimangono altri costi da sostenere.

Basta un semplice aiuto
È qui che interviene il Padrinato Coop. Quest'anno grazie alla tradizionale vendita dei panini e dei cervelas del 1° Agosto sono stati raccolti 150’000 franchi, che Coop ha provveduto immediatamente a raddoppiare, raggiungendo 300’000 franchi. «Sono molto lieta, che con questi 300’000 franchi possiamo contribuire alla costruzione del nuovo alpe, della zona abitabile e della stalla. L’alpe Stafelschwand non è importante solo per le famiglie che vi risiedono, per le loro 41 mucche e i 45 manzi e vitelli, ma anche per la sopravvivenza del vicino caseificio Arnischwand» dichiara Irene Kaufmann, presidente del Consiglio d’amministrazione del Padrinato Coop per le regioni di montagna, in occasione della consegna dell’assegno alla Corporazione Schwendi.

Il Padrinato Coop per le regioni di montagna
Da 75 anni, questa organizzazione non-profit s’impegna a migliorare le condizioni di vita e di lavoro delle popolazioni montane. Il Padrinato Coop può fornire un grande aiuto con l’impiego mirato dei suoi mezzi. Ogni franco donato confluisce direttamente in progetti di autoaiuto nelle regioni di montagna svizzere, poiché Coop si assume interamente i costi amministrativi.

Ulteriori informazioni sul sito www.padrinatocoop.ch.

Contatti

Urs Meier, responsabile Ufficio Stampa
Tel.  +41 61 336 71 10

Ramón Gander, portavoce
Tel.  +41 61 336 71 67

Andrea Bergmann, portavoce
Tel.  +41 61 336 67 37