Grigliare è uno dei passatempi preferiti nel nostro paese. Coop ha analizzato le abitudini degli Svizzeri in fatto di grigliate, rilevando delle differenze a livello regionale. Dalla frequenza, al tipo di grill fino al cibo, la Svizzera mostra abitudini e gusti diversi.

Non in tutte le regioni si griglia con la stessa frequenza, come mostra uno studio realizzato da Coop. Detiene il podio la Svizzera tedesca con 22 giorni di grigliate d'estate. Segue con un distacco minimo la Svizzera romanda, dove si griglia per 21 giorni in estate. Mentre nel Cantone baciato dal sole la media si riduce a 13 giorni. Nella Svizzera tedesca e romanda si registra una vera passione per il grill: in entrambe le regioni il 63 per cento degli intervistati ha affermato di accendere la griglia almeno una volta alla settimana. In Ticino la media si abbassa di un abbondante 20 per cento, giungendo al 43 per cento.

Gli animi si dividono di fronte al grill a gas o a carbonella
Mentre gli Svizzeri tedeschi preferiscono il grill a gas, in Romandia e Ticino non c'è niente di meglio della versione a carbonella. La versione a gas viene utilizzata come grill principale dal 49 per cento degli intervistati nella regione di lingua tedesca. In Romandia la cifra si riduce al 29 per cento, giungendo al 26 per cento in Ticino. La situazione cambia nel caso del grill a carbonella: il 38 per cento degli intervistati in Svizzera romanda e il 43 per cento in Ticino ha una predilezione per la carbonella, passione non condivisa nei cantoni tedeschi dove la percentuale scende a solo il 28 per cento. Il grill da tavolo viene apprezzato soprattutto il Ticino, con il 21 per cento degli intervistati che lo utilizza come grill principale. In Romandia il consenso diminuisce toccando quota 16 per cento e si riduce all'11 per cento nella Svizzera tedesca. Il grill elettrico non fa certo fuoco e fiamme: solo l'11 per cento degli intervistati in Ticino e Romandia e l'8 per cento nella Svizzera tedesca lo contempla come prima scelta. Ma sui grill usa e getta gli Svizzeri si dimostrano uniti, non utilizzandoli praticamente mai. In Ticino nessuno degli intervistati si è espresso in favore di questa versione, in Romandia solo il 6 per cento, mentre nella Svizzera tedesca il 4.

Il cervelas esercita sempre un grande fascino sugli Svizzeri
Mentre nella Svizzera tedesca i cervelas ripieni di formaggio e i bratwurst fanno furore, in Ticino non si può fare a meno delle luganighette. In Romandia si preferisce invece grigliare gli spiedini. La carne di manzo e il pollame mette tutti d'accordo, abbinata a una vera passione per l'agnello e il pesce nella Romandia. I crostacei alla griglia sono molto amati anche nella Svizzera tedesca e francese. In Ticino l'insalata di polpo e quella di frutti di mare sono contorni molto apprezzati per le grigliate.

Studio

Informazioni sullo studio A maggio 2017, il servizio
Studi di mercato Coop ha realizzato un sondaggio in collaborazione con Innofact AG coinvolgendo oltre 1'100 persone a partire dai 18 anni di età nella Svizzera tedesca, francese e italiana. La selezione dei partecipanti è avvenuta casualmente mediante la piattaforma Internet di Innofact AG e ha valore rappresentativo. Da maggio a settembre 2016 sono stati inoltre registrati i dati relativi agli acquisti legati alle grigliate.
 

Contatti

Urs Meier, responsabile Ufficio Stampa
Tel. +41 61 336 71 10

Ramón Gander, portavoce
Tel. +41 61 336 71 67

Andrea Bergmann, portavoce
Tel. +41 61 336 67 37

Angela Wimmer, portavoce
Tel. +41 61 336 71 87