La zucca

È ideale per decorazioni autunnali e per impreziosire con il suo gusto delicato zuppe e insalate. La zucca viene spesso utilizzata in cucina come verdura, ma il suo potenziale va ben oltre!


In autunno quando i campi sono punteggiati di colori, che variano dal bianco, al verde e all'arancione scuro si sa che è arrivato il momento di raccogliere le zucche.
I frutti delle curbitacee colpiscono non solo per la varietà di colori, ma anche per le dimensioni che possono raggiungere. La zucca più pesante d'Europa è stata incoronata a Ludwigshafen in Germania lo scorso 9 ottobre. Con i suoi 1190 kg pesa quanto un toro adulto (che arriva fino a 1200 kg).
Il giorno più importante per una zucca è senza dubbio il 31 ottobre, la festa di Halloween. Nella notte di Ognissanti vengono, infatti, sistemate davanti alle porte di casa zucche intagliate per spaventare i bambini che passano. L'usanza ha origine in Irlanda, dove si intagliavano smorfie su grandi rape per tenere lontani gli spiriti maligni. I primi irlandesi che emigrarono negli Stati Uniti portarono con sé questa tradizione. Le rape lasciarono però il passo alle zucche, molto più diffuse negli USA.

Non tutte le varietà di zucche sono commestibili.

Quelle decorative contengono cucurbitacina, una sostanza che rende la zucca amara. In natura, non a caso, il sapore amaro serve a protegge l'uomo dai frutti velenosi.
L'olio di semi di zucca è molto versatile in cucina. Per la sua composizione di acidi grassi e il contenuto inferiore di Omega-3 rispetto all'olio di colza e di oliva, questo olio è meno raccomandato, ciò non vieta di utilizzarlo (freddo) per condire determinate pietanze.

Nutrienti della zucca, importanti per l'organismo

Nessuno penserebbe che una polpa così compatta contenga il 90% di acqua e di conseguenza 25 kcal/ per 100 g di zucca. Il colore arancione si deve al betacarotene, il precursore della vitamina A, indispensabile, quest'ultima, per la salute degli occhi e delle mucose. L'assunzione di betacarotene migliora se la zucca viene preparata e consumata con un po' di olio o grasso.
Inoltre, come tutta la frutta e la verdura, anche queste piante autunnali forniscono all'organismo sostanze vegetali secondarie molto salutari. Queste sostanze servono alle piante per combattere i parassiti, come aromatizzanti oppure per la loro proliferazione. Alle sostanze vegetali secondarie vengono attribuite virtù benefiche, come anche alle fibre alimentari di cui le zucche sono molto ricche. Le fibre favoriscono una buona digestione e assicurano un senso di sazietà di lunga durata.

Impiego in cucina

Insieme a spezie, frutta o altri ortaggi, la zucca risulta molto versatile in cucina. Per preparare un menu variopinto i tempi e i modi di lavorazione variano in base al tipo di zucca. Ne esistono varietà che non hanno bisogno di essere sbucciate (ad esempio l'hokkaido o la zucca da olio di Gleisdorf in Stiria (pro Specie Rara)) e si possono utilizzare subito. Altre invece, come la zucca butternut, richiedono tempi di preparazione più lunghi e laboriosi, ma alla fine ripagano lo sforzo con il loro gusto prelibato. La zucca Pattison o la Muscat, crude o grattugiate, danno un tocco di sapore ai vostri piatti.
Come ingrediente principale in una zuppa, per dare un delicato aroma a un dolce o per decorare: la zucca è sempre la scelta giusta.


Non perdetevi la nostra newsletter trimestrale! Vi troverete interessanti informazioni su cibo, buona tavola e alimenti.

Le marche proprie e i marchi di qualità Coop per un'alimentazione gustosa e sana