Il colloquio di lavoro

L’invito a un colloquio di lavoro significa che fate parte della ristretta rosa dei candidati da esaminare. Tuttavia, dovete ancora superare l’ ostacolo decisivo.

Come mi preparo al colloquio di lavoro?

1. Raccogliete informazioni su Coop nel nostro sito web alla rubrica "Chi siamo".
Se siete ben preparati sarete in grado di promuovervi meglio durante il colloquio. Il vostro interlocutore noterà che siete interessati a quel posto di lavoro. Quanti dipendenti lavorano per voi? Quali prodotti offrite? Quanti punti vendita ci sono?

2. Chi sono i vostri interlocutori?
Prendendo accordi per il colloquio di lavoro è bene informarsi su chi sono i vostri interlocutori.

3. Qual è l’abbigliamento giusto per il posto di lavoro descritto nell’annuncio?
Presentatevi al colloquio di lavoro vestiti in ordine. Non sempre è necessario indossare giacca e cravatta. Recatevi al colloquio abbigliati così come vi presentereste sul lavoro.

4. Come mi comporto prima e dopo il colloquio?
Prima del colloquio leggete di nuovo l’annuncio con attenzione e siate puntuali. Se avete poco margine di tempo e siete stressati, ciò si noterà al colloquio. Al momento del saluto iniziale è importante che vi mostriate sicuri e aperti. Salutate gli interlocutori con una calorosa stretta di mano e guardandoli negli occhi, rivolgetevi alle persone con il loro nome.

Rispondete alle domande con voce chiara. Se non capite una domanda chiedete di nuovo e riflettete sulla risposta. Fate attenzione al vostro atteggiamento durante il colloquio e siate un ascoltatore capace e interessato.

Congedandovi, ringraziate per il colloquio e ripetete ancora una volta quanto concordato.

5. Qual è il normale svolgimento del colloquio di lavoro?
All’inizio il candidato racconta qualcosa di sé (formazione, esperienza, interessi personali); gli interlocutori faranno domande se servono chiarimenti. Chi conduce il colloquio chiede i motivi della candidatura e le qualifiche di cui si dispone in riferimento al posto di lavoro. In seguito vi saranno fornite informazioni sulla posizione vacante e sull’azienda. Alla fine, prima che vengano discusse le fasi successive, avrete la possibilità di porre delle domande.

6. Quali informazioni sono importanti per me?
Tenete sul tavolo, senza darle a vedere, le domande che vi siete annotati in precedenza. Prima della fine del colloquio, scorrete rapidamente le domande e chiedete spiegazioni su eventuali punti non ancora chiariti.


Condividi:
Share Share Share Share