Simboli di pericolo: Coop sostiene la campagna d’informazione dell’UFSP

La Svizzera introduce nuovi simboli e indicazioni di pericolo per i prodotti chimici. Coop informa i propri clienti con un pratico vademecum in tema di utilizzo responsabile dei prodotti chimici. Corsi di formazione interni permettono ai collaboratori Coop di aggiornarsi.

Il nuovo sistema per contrassegnare e classificare i prodotti chimici si chiama in gergo GHS (Globally Harmonized System, sistema globale armonizzato). Con il GHS è stato sviluppato un sistema per la caratterizzazione e la classificazione di sostanze chimiche che unifichi a livello mondiale la comunicazione dei pericoli riportata sui prodotti chimici. Ciò comprende l’introduzione di nuovi simboli di pericolo.

La conversione del sistema verrà introdotta in Svizzera a tappe. Nel concreto, entro il 1° dicembre 2012 le sostanze chimiche ed entro il 1° giugno 2015 le miscele e i preparati chimici dovranno essere classificati e contrassegnati in base al GHS. La vendita delle scorte di merce (miscele) sarà consentita fino al 1° giugno 2017. I simboli di pericolo color arancione in uso finora spariranno entro tale data. Già nel 2005 sono state eliminate le classi di tossicità.

Vademecum per i consumatori
Il vademecum di Coop, sviluppato in stretta collaborazione con l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), informa i consumatori sugli aspetti di cui devono assolutamente tenere conto all’acquisto e durante l’uso di sostanze chimiche. Al momento dell’acquisto occorre osservare, tra l’altro, i simboli e le indicazioni di pericolo. Prima dell’utilizzo dei prodotti occorre leggere attentamente le istruzioni per l’uso, mentre nel corso del lavoro occorre rispettare le indicazioni di sicurezza. I prodotti chimici devono essere conservati in un luogo sicuro e irraggiungibile per i bambini. Per lo smaltimento occorre attenersi alle relative indicazioni riportate sulla confezione.

Formazione dei collaboratori Coop: la consulenza innanzi tutto
Coop è tenuta per legge a effettuare una formazione adeguata di tutti i dipendenti che sono interessati da questa innovazione. A tal proposito, in collaborazione con l’UFSP verranno tra l’altro redatte delle schede informative. Le conoscenze relative all’utilizzo dei prodotti chimici verranno trasmesse e approfondite attraverso corsi interni. Particolare attenzione è riservata all’aspetto degli obblighi. Per esempio, la nuova classificazione in base al GHS potrà comportare che certi prodotti debbano sparire dalla vendita self-service oppure che sia imposto, come novità, un obbligo di consulenza. In questo caso sarà obbligatorio informare il cliente prima di consegnargli il prodotto. A ciò si aggiunge l’obbligo di ritiro: i centri Coop Edile+Hobby dovranno ritirare gratuitamente prodotti chimici in piccole quantità dai clienti privati.

I nuovi simboli
Oltre a proporre una lista dei simboli di pericolo con relative spiegazioni, il vademecum Coop informa sugli aspetti che i consumatori devono assolutamente considerare all’acquisto e nell’uso quotidiano di prodotti chimici.
Download del vademecum Coop

La campagna dell’UFSP parte in settembre
L’Ufficio federale della sanità pubblica ha lanciato il 3 settembre 2012 la campagna ufficiale per un utilizzo responsabile dei prodotti chimici nella vita quotidiana. Tutte le informazioni rilevanti (per il pubblico, il commercio e l’industria) si trovano online sul sito:
www.cheminfo.ch/it

Ulteriori informazioni
Vademecum per i consumatori su Cooperazione n. 35 del 4 settembre: www.cooperazione.ch/pericoli

App infochim
La nuova app infochim può essere scaricata gratuitamente dall’app store (per Android e Apple). L’app è parte integrante della campagna GHS ed è concepita come una guida indispensabile per la vita quotdiiana. L’app gratuita contiene tutto ciò che occorre sapere sui nuovi simboli di pericolo e sull’uso di prodotti chimici. Oltre alle spiegazioni relative ai nuovi pittogrammi di pericolo, l’app informa anche sul giusto comportamento in caso d’emergenza, con tanto di pulsante di selezione diretta per il numero d’emergenza 145 (Centro tossicologico). Una lista di cotnrollo offre aiuto per l’acquisto, l’utilizzo nonché lo stoccaggio e lo smaltimento di sostanze chimiche. In aggiunta, l’app propone anche un test sui rischi.
www.cheminfo.ch/it/test-sui-rischi


Persona di riferimento
Dominik Schneider, portavoce
Tel. +41 61 336 63 67



Condividi:
Share Share Share Share