Misuratore del polso

Il vostro cuore è in forma?

Un cuore ben allenato lavora in modalità "risparmio" e cerca di lavorare anche per le attività più faticose con il minor numero di battiti al minuto. Il misuratore di polso fornisce informazioni sugli sforzi massimi di cui il vostro cuore può prendersi carico nelle attività sportive e nel tempo libero. Si fa una distinzione tra pulsazioni minime, pulsazioni per l'allenamento e pulsazioni massime. Una semplice formula permette di calcolare quali sono i valori ottimali.
Vi preghiamo di considerare che diversi fattori quali disturbi del sonno, caffeina e condizioni atmosferiche possono influenzare ulteriormente la vostra frequenza cardiaca.

Fase 1: calcolo delle pulsazioni minime

Le pulsazioni minime si misurano la mattina prima di alzarsi dal letto. Nel caso non abbiate un cardiofrequenzimetro potete misurare il battito con due dita al polso o al collo. Contate le pulsazioni per un lasso di tempo di 15 o 30 secondi e moltiplicate il risultato per 4 o per 2. Il risultato ottenuto corrisponde alle vostre pulsazioni minime personali.

Pulsazioni minime Valori medi
Bambini fino a 12 anni ca. 100/min
Giovani fino a 19 anni ca. 85/min
Adulti fino a 60 anni ca. 70/min
Anziani ca. 90/min

Fase 2: calcolo delle pulsazioni massime e da allenamento

Scoprite quali sono i vostri limiti. Inserite il vostro sesso, la vostra età e le pulsazioni minime misurate la mattina prima di alzarvi dal letto, e il nostro misuratore di polso calcolerà il vostro polso massimo e quello per l'allenamento.

Chi va piano va sano...

I principianti e gli sportivi occasionali commettono spesso l'errore di voler fare troppo, sovraccaricando così il cuore e la circolazione. Sarebbe buona regola seguire un ritmo moderato con un'attività regolare. Vi consigliamo di seguire questo consiglio in futuro e di misurare regolarmente le vostre pulsazioni.


Condividi:
Share Share Share Share