Le zecche trasmettono pericolosi agenti patogeni

Confronto tra meningoencefalite primaverile-estiva (FSME) e borreliosi di Lyme

  FSME Borreliosi di Lyme
Agente patogeno Virus FSME Meningoencefalite primaverile-estiva Batterio Borrelia burgdorferi
Localizzazione dell’agente patogeno Ghiandole salivari Intestino medio
Trasmissione Immediatamente dopo il morso Ca. 12–24 ore dopo il morso
Tempo di incubazione 1–2 settimane Da alcuni giorni ad alcune settimane
Diffusione in Svizzera Soprattutto nelle regioni ad alto rischio (cfr. cartina a pag. 6), non al di sopra dei 1500 m In tutto il Paese, non al di sopra dei 1500 m
Percentuale di zecche infette 1% 5–30%
Casi di infezione ogni anno in Svizzera ca. 100-250 da 6’000 a 12’000 circa
Terapie possibili Nessuna Antibiotica
Vaccino disponibile Sì Raccomandato il richiamo ogni 10 anni (UFSP) No
Immunità Superata la malattia si ha un’immunità a vita L’infezione può essere contratta più volte
Decorso della malattia 1. Sintomi di un’influenza estiva 2. Manifestazioni: – meningite (45%) – meningoencefalite (41%) – mielite (14%) 1. Infezione locale 2. Diffusione in altre parti del corpo 3. Coinvolgimento degli organi
Organi che possono essere colpiti Sistema nervoso Pelle, articolazioni, muscoli, sistema nervoso, cuore
Danni conseguenti A secondo del decorso, possibilità di danni permanenti (in ca. il 5–20% dei casi). Mortale nell’1–2% dei casi Possibili

Condividi:
Share Share Share Share