Biancospino - Per un rendimento maggiore.

I l biancospino, che cresce come arbusto rigoglioso o alberello, può raggiungere diversi metri di altezza e vivere fino a 500 anni. Durante la fioritura, che va da maggio a giugno, i rami e ramoscelli – che sono dotati di spine – si ricoprono di numerose infiorescenze bianche. I frutti del biancospino sono rossi e hanno un sapore da acidulo a leggermente dolciastro. Possono essere utilizzati per preparare composte o gelatine oppure, se cotti assieme ad altri frutti, sciroppi ricchi di vitamine.

Nel 1990 il biancospino è stato eletto «pianta curativa dell’anno». L’arbusto deve questo particolare onore alle sue preziose sostanze che agiscono contro diversi disturbi cardiaci. Nell’ambito delle piante medicinali, il biancospino viene utilizzato già da tempo per rinforzare il cuore e le coronarie.

Per i Celti il biancospino era l’albero di Merlino e in seguito divenne l’albero dei demoni e delle streghe. Gli si attribuiva il potere di tenere lontani gli spiriti cattivi; per questo motivo spesso veniva collocato come pianta da giardino o da siepe attorno alla casa e al cortile.


Tipo

Biancospino comune (Crataeugus monogyna)

Genere / Famiglia

Rosacee

Distribuzione

Quasi in tutta Europa, Nordafrica e Asia sud-occidentale
Fioritura Da maggio a giugno

Parti della pianta utilizzate in medicina

Foglie con fiori, frutti
Sostanza medicinale Foglie del biancospino con fiori (Crataegi folium cum flore), frutti rossi per la produzione della tintura madre

Componenti principali

Flavonoidi, procianidine oligomere

Azione

Favorisce la circolazione nelle coronarie e l’efficienza cardiaca

Impiego

Come tè, tisana o sotto forma di farmaco

Prodotti a base di biancospino.

Il biancospino si trova in diversi prodotti di cui vi presentiamo una breve selezione.

* Tintura madre Ceres Crataegus
Il biancospino elimina il senso di soffocamento e oppressione al petto ed è adatto in caso di crisi di stanchezza dovuta a disturbi cardiocircolatori, insufficienza cardiaca, disturbi della pressione sanguigna, durante o dopo malattie infettive e per rinforzare il sistema circolatorio.

* Similasan calmante dei nervi
Farmaco omeopatico ottenibile sotto forma di globuli o gocce contro ansia e disturbi del sonno di origine nervosa, irritabilità, tensione, palpitazioni, senso di pressione al petto, flatulenza e disturbi intestinali di origine nervosa.

* Crataegisan® gocce
Il preparato a base di frutti di biancospino ha un effetto calmante ed è indicato in caso di disturbi cardiaci di origine nervosa come senso di pressione e oppressione nonché fitte nella zona del cuore e polso rapido.

* Questi sono farmaci. Legga il foglietto illustrativo.

Version PDF da scaricare

Per una consulenza personale si rivolga alla farmacia Coop Vitality più vicina.


Condividi:
Share Share Share Share