14.09.2020
Sostenibilità
Lancio della campagna per la sostenibilità «Voglia di fare»

Coop mette tutta la sua voglia di fare a servizio della sostenibilità

Coop risparmia circa 200 tonnellate di plastica rinunciando da subito non solo alle posate monouso in plastica presenti in diversi prodotti take-away, come insalata, müesli e bowl, ma anche a quelle consegnate gratuitamente in tutti i punti di vendita. Questa misura messa in atto nell'ambito della nuova roadmap per gli imballaggi Coop segna l'inizio della campagna per la sostenibilità «Voglia di fare» promossa dal dettagliante svizzero.

Con 400 fatti all'attivo e oltre 30 anni d'impegno sostenibile per l'uomo, gli animali e la natura Coop continua a portare avanti il suo impegno con una gran voglia di fare. Con il fatto n. 390 Coop rinuncia alle posate monouso in plastica consegnate gratuitamente in tutti i supermercati, negli shop Coop Pronto, nei ristoranti Coop e quelle delle insalate, dei müesli e delle bowl take-away. Questo consente di risparmiare ogni anno 196 tonnellate di plastica. L'ottimizzazione degli imballaggi permette di aumentare il contenuto dei prodotti take-away mantenendo il prezzo invariato.

Posate ecologiche
Al posto delle posate gratuite monouso in plastica Coop offre soluzioni riutilizzabili e sostenibili: le nuove «Posate To go» sono interamente a base di legno e si possono lavare e usare diverse volte. Sono acquistabili da subito in tutti i punti di vendita Coop e negli shop Coop Pronto. Presto anche nei nostri Ristoranti Coop saranno disponibili coltelli, forchette e cucchiai a base di legno. Inoltre, da ora sugli scaffali dei nostri supermercati e nei Ristoranti Coop è possibile acquistare posate riutilizzabili. Il set in acciaio inox si compone di forchetta, coltello e cucchiaio ed è contenuto in un pratico astuccio da portare sempre con sé.

Lancio della roadmap per gli imballaggi Coop
Dal 2012 Coop si impegna a ridurre gli imballaggi e ad adottare progressivamente alternative sostenibili. In questo modo sono state ottimizzate dal punto di vista ecologico o ridotte oltre 24.000 tonnellate di materiali d'imballaggio. La nuova roadmap per gli imballaggi riassume i futuri obbiettivi di Coop: in primo luogo entro il 2026 si intende risparmiare il 20 percento di plastica su prodotti monouso e imballaggi, che saranno ottimizzati. I processi impiegati a partire dai fornitori e fino ai punti di vendita Coop verranno concepiti sempre più come cicli chiusi e i materiali riciclabili saranno riutilizzati per ridurre i rifiuti. Entro il 2026 Coop amplierà l'offerta di prodotti senza confezione e di packaging riutilizzabili per il fabbisogno quotidiano.

Campagna per la sostenibilità «Voglia di fare»
Con il motto «Fatti, non parole», Coop riassume il suo approccio sostenibile di ampio respiro e il ruolo di pioniere che ricopre da oltre 30 anni. I 390 fatti Coop dimostrano la sua voglia di fare per il bene dell'uomo, degli animali e della natura. «La sostenibilità per Coop ricopre un ruolo di primo piano ed è radicata nella nostra strategia aziendale. Mettiamo la nostra voglia di fare a servizio dello sviluppo sostenibile perché siamo convinti che sia la cosa giusta e oggi, in tutti i settori aziendali, possiamo contare su collaboratori che si identificano pienamente con i nostri obiettivi in materia di sostenibilità» spiega Joos Sutter, presidente della Direzione generale. La nuova campagna mette i fatti al centro della comunicazione in materia di sostenibilità, rendendoli il suo cuore pulsante, inoltre offre uno sguardo complessivo sulle misure già messe in atto da Coop e invita tutti a dare il proprio contributo. Il fatto che l'azienda continui ad avere una gran voglia di fare è innegabile ed è l'essenza stessa dei suoi sforzi futuri nel campo della sostenibilità.

Maggiori informazioni sull'eliminazione delle posate gratuite monouso in plastica www.fatti-non-parole.ch/390
Maggiori informazioni sull'impegno di Coop per la riduzione della plastica: www.fatti-non-parole.ch/riduzione-della-plastica

Contatto