Diventate ambasciatori di un leader di mercato

Fate conoscere al pubblico il vario mondo di Coop. Affinché i nostri clienti possano conoscere i prodotti e i servizi, comunichiamo tramite molti canali, online e offline.

Nell’interfaccia tra pubblicità, servizio clienti e ufficio stampa aumentiamo la soddisfazione dei clienti con offerte come la Supercard, Hello Family o il nostro Servizio consumatori. Di ciò fa parte anche il marketing digitale con un team fatto di specialisti CRM. Nel Marketing e nella Comunicazione operate in modo che Coop venga percepita in modo ancora migliore e che i clienti pensino a noi con un sorriso. Guardate se c’è qualcosa che fa per voi.

Dal mondo di Marketing e Comunicazione Coop

Vanessa, Responsabile Pubblicità

Di cosa si occupa in qualità di responsabile della pubblicità?
I miei compiti sono estremamente eterogenei, quindi mi riesce difficile descrivere il mio lavoro. Sono responsabile in totale di quattro team, che si occupano, tra le altre cose, della comunicazione delle marche proprie di Coop (ad es. Karma, Naturaplan) e delle azioni. I miei team gestiscono inoltre le campagne principali (grill, Natale ecc.) e FOOBY: la piattaforma di cucina.

Cosa le piace in particolare di Coop?
Quello che mi piace di più è lavorare ogni giorno con il mio fantastico team, composto da persone capaci di ispirare e piene di passione. Dal punto di vista puramente professionale, mi piace l'eterogeneità dei compiti che svolgo e delle tematiche coinvolte. Ci sono poche aziende in cui la persona responsabile della pubblicità è chiamata a gestire e sviluppare così tante marche e campagne.

Dove si vede tra 10 anni a livello professionale?
A dire la verità non ho un piano concreto. Prima pensavo di poter pianificare tutto e di dover seguire un chiaro percorso professionale. Un'idea che con il tempo ho abbandonato. 6 anni fa, quando ho iniziato a lavorare da Coop come stagista, non avrei mai immaginato che solo qualche anno più tardi sarei diventata responsabile della pubblicità. Ma anche se non l'avevo programmato, sono molto felice che sia andata così. Preferisco essere aperta alle possibilità che si presentano sul percorso invece di seguire un piano ben definito.