Carrello

Il carrello è vuoto.

Aggiungi un prodotto e comincia a fare i tuoi acquisti.

Importo totale

Valore della merce:
CHF
Spese di consegna:
CHF

Totale:

CHF

Conservare correttamente gli alimenti freschi

La cosa più importante per coop.ch è la qualità senza compromessi degli alimenti, lungo il loro intero ciclo di vita: partendo dal produttore, passando per l’immagazzinamento e la lavorazione, fino ad arrivare alla consegna dei prodotti a casa tua.
Per noi è importante che gli alimenti arrivino sul tuo piatto freschi e senza subire variazioni. Motivo per il quale vale la pena osservare un paio di regole basilari per la conservazione dei prodotti anche a casa tua.

Il tuo frigo: la dispensa moderna

La temperatura ideale all'interno del frigorifero è tra i +2° e i +5° C. A queste temperature la maggior parte dei batteri si moltiplica molto lentamente.
I frigoriferi moderni hanno solitamente scomparti con diverse temperature, dedicati alla corretta conservazione delle diverse tipologie di alimenti. Inoltre, è importante che la temperatura interna del frigorifero venga costantemente misurata con un termometro separato.

Indicazioni per una corretta conservazione

  • Surgelato: a partire da -18° C a scendere
  • Conservare in frigorifero: da +2° fino a +5° C
  • Conservare in luogo fresco: fino a +15° C, ma non in frigorifero
  • A temperatura ambiente: dai +18° ai +22° C
  • Conservare in luogo asciutto: in un luogo con un'umidità non superiore al 70%
  • Conservare al riparo da fonti di luce: proteggere l'alimento da fonti di luce dirette
  • Conservare in luogo umido e fresco: dai +6° ai +15° C e con un'umidità tra il 70 e il 90%

Conservazione della frutta

La maggior parte dei frutti va conservata al fresco e al riparo da fonti di luce. Ma non sempre, o meglio non per tutti i frutti, il ripiano dedicato, ovvero solitamente quello più in basso del frigo, è il luogo ideale. Gli agrumi e i frutti tropicali ad esempio si conservano al meglio in una dispensa fresca o all'interno di un vassoio in cucina.

Conservazione delle verdure e le patate

La maggior parte delle verdure si conserva al meglio al fresco e al riparo da fonti di luce. Riponile perciò nel reparto della frutta e verdura del tuo frigorifero o, in alternativa, in una dispensa fresca. Col calore le verdure appassiscono più in fretta e perdono le proprie vitamine.

Conservare l'insalata

L'insalata, con la sua delicata struttura, è uno degli alimenti più sensibili alle condizioni esterne. L'insalata andrebbe conservata nello scomparto della frutta e della verdura del frigorifero, possibilmente non lavata. Scartando le foglie appassite, si allunga il tempo di conservazione dell'insalata.

Conservare i funghi

Nel frigorifero i funghi si conservano per circa 2 giorni. Per apprezzare al meglio il sapore dei funghi, dovrebbero essere consumati immediatamente dopo l'acquisto. Butta via funghi i funghi imputriditi e con muffa. I funghi freschi si riconoscono per il loro odore tipico, diverso in base alla tipologia, e per la superficie lucente e priva di ammaccature.

Conservare frutta a guscio e semi

Conserva la frutta a guscio e i semi al riparo da fonti di luce, in un ambiente fresco e asciutto, all'interno della loro confezione d'acquisto o in recipienti ben richiudibili. Se si attende troppo prima di consumarli, la frutta a guscio e i semi possono diventare rancide o ammuffire.

Si può mangiare o è da buttare? Ce lo dice la data.

Ciascun prodotto può essere conservato e consumato per un determinato periodo di tempo. Conservando un alimento in maniera corretta e tenendo presente la data di consumo e quella minima di conservabilità potrete contare in qualsiasi momento sull'igienicità del prodotto e consumare quest'ultimo senza problemi.