Keine Kamera verfügbar. Bitte Zugriff auf Kamera erlauben und Applikation neu starten.

Consigli per un sano rapporto con i dolci

Quasi la metà dello zucchero che assumiamo arriva dai dolciumi. Ma se segui un'alimentazione sana e bilanciata, di tanto in tanto va benissimo mangiare qualcosa di dolce. Non sai bene quanti ne puoi consumare nell'arco di una giornata? La cosa migliore è non mangiare più di un dolciume, bibite e creme spalmabili al cioccolato incluse.
I consigli qui di seguito ti aiutano a mantenere le quantità entro limiti salutari:
  • Programma in modo consapevole il consumo di dolci e goditeli con gioia e tranquillità.
  • Non ricorrere ai dolciumi per frustrazione o consolazione.
  • Mangiali a fine pasto e non come spuntino.
  • Dividili consapevolmente in porzioni, dopodiché richiudi la confezione.
  • Conserva i dolciumi in un armadietto chiuso, così da non averli sempre sott'occhio. Infatti, prenderli dovrebbe richiedere un certo sforzo.

Dolciumi come consolazione?

Una donna mangia una barretta al cioccolato insieme a una tazza di caffè.
La prossima volta che stai per prendere qualcosa di dolce, pensa cos'è che ti spinge a farlo. Spesso si ricorre ai dolciumi per consolazione, frustrazione o contro lo stress. Ma dopo ti senti davvero meglio? Forse puoi trovare un modo diverso per coccolarti, ad es. con una passeggiata, una breve sessione di yoga o di meditazione oppure una telefonata con una persona a cui tieni.

Sane alternative ai dolci

Due ciotole con mirtilli e fragole fresche.
Quando d'improvviso ti assale una voglia irrefrenabile di dolce, chiediti se c'è una alternativa gustosa che puoi prendere in considerazione. Bacche fresche, yogurt al naturale con una banana, una piccola porzione di bichermüesli oppure un paio di noci riescono comunque a placare comunque il bisogno di dolce. Ma non solo: in questo modo fornisci al tuo corpo un'aggiunta di preziose sostanze nutritive. Nella nostra sezione guide trovi maggiori informazioni per ridurre il consumo di zucchero nella vita di tutti i giorni.