Keine Kamera verfügbar. Bitte Zugriff auf Kamera erlauben und Applikation neu starten.

Grigliate: un sogno tutto vegetariano

Per una grigliata degna di questo nome ci vogliono per forza bistecche e salsicce? I barbecue vegetariani prevedono solo verdura? Assolutamente no! Grigliare senza carne è di tendenza! E se vuoi prendere per la gola i tuoi invitati con una grigliata tutta vegetariana, segui i nostri consigli e il successo è assicurato.

Grigliate senza carne: con proteine di qualità

Tre persone sono intorno a un grill e girano gli alimenti
La fonte proteica principale delle grigliate tradizionali è la carne, quelle che vi rinunciano, invece, propongono diverse opzioni: a fornire il giusto apporto proteico, infatti, ci pensano i gustosi prodotti vegetariani come tofu, formaggio da grigliare, ma anche le alternative alla carne.
Altrimenti si possono servire contorni ricchi di proteine, come dadini di feta, salsa dip allo yogurt (di soia), hummus, edamame speziati oppure quark alle erbe aromatiche da gustare con la verdura. Anche le insalate di legumi (ad es. lenticchie, piselli, fagioli) sono fonti preziose di proteine. La cottura dei legumi in genere richiede tempo, quindi, se si ha fretta, è meglio optare per quelli in scatola precotti, disponibili in numerose varianti.

Tofu, versatile come pochi

Spiedini al tofu grigliati
Questo grande classico della cucina vegana oggi si prepara in tanti modi diversi: al naturale, affumicato, arrostito e con condimenti di vario genere. Ammettiamolo: il tofu al naturale ha un sapore piuttosto sciapo, ma con la marinata giusta si trasforma in una vera delizia per il palato. Le varietà già condite e aromatizzate, come il BBQ Tofu o quello alle olive, sono buone già così e possono andare direttamente sulla griglia. L'ideale è tagliare il tofu a listarelle di circa 1 cm o a cubetti da infilzare sugli spiedini.

Formaggio da grigliare: pioniere dei BBQ vegetariani

Un uomo con il grembiule sta davanti al grill con una paletta in mano
Una grigliata vegetariana senza formaggio? Impossibile! Attenzione però, non sono tutti adatti a questo tipo di cottura. L’importante è sceglierne uno dalla consistenza compatta, che non si «squagli». Particolarmente indicati sono halloumi, paneer e feta. Il formaggio si può cuocere sulla griglia con il metodo classico lasciandolo al naturale. Oppure scegliere di dargli un tocco aromatico con una marinata sfiziosa. Ad esempio, perché non aggiungere un tocco estivo con una marinata al limone? Bastano pochi semplici passaggi ed è pronta:
  1. Mescolare un po' di succo di limone appena spremuto con olio d’oliva, sale e, a piacere, menta o prezzemolo tritati.
  2. Immergere il formaggio o il tofu nella miscela così ottenuta e lasciar marinare in frigo per circa 3 ore.
  3. Quindi tagliare a fettine spesse un dito, a listarelle o a dadini e grigliare per 4-6 minuti girando a intervalli regolari, fino a che non si forma una crosticina dorata. Con una vaschetta per grill si ottengono risultati migliori senza brucia niente.

Alternative vegetariane alla carne grigliata

Per chi non può fare a meno di salsicce, burger & co. c'è un ampio assortimento di alternative vegetariane e vegane alla carne. Sono un'ottima soluzione anche per tutte quelle persone che vogliono rinunciare alla carne di tanto in tanto.

Un BBQ vegetariano senza verdure? Non se ne parla neanche!

Ciotola con ratatouille di verdure alla griglia
Che sia vegetariana o meno: una grigliata per essere bilanciata ha bisogno delle verdure. Quasi tutti gli ortaggi di stagione sono adatti alla cottura sul grill. Ma vanno prima lavati, asciugati e, se necessario, tagliati a pezzetti della stessa grandezza.
Per evitare che la verdura si bruci o si secchi in cottura, va spennellata con un olio vegetale resistente al calore (ad es. olio di colza HOLL). I pezzetti di verdura si possono grigliare in un’apposita vaschetta, allo spiedo o al cartoccio. Suggerimento: in quest’ultimo caso, invece della carta d'alluminio come involucro si possono usare le foglie di alcuni ortaggi (ad es. di cavolo rapa o di coste) fissate con uno spiedino di legno e spennellate con un altro po' d'olio prima della cottura.
A proposito: le verdure sono più sensibili al calore della carne. Per questo è meglio alzare la griglia e sistemarle sulla parte più esterna. Inoltre, non vanno grigliate a lungo e devono restare croccanti. Prima di gustarle, condirle a piacere con una presa di sale, spezie o erbe aromatiche e un goccio di succo di limone.

Maggiori consigli su un’alimentazione vegetariana e vegana