Carrello

Il carrello è vuoto.

Aggiungi un prodotto e comincia a fare i tuoi acquisti.

Importo totale

Valore della merce:
CHF
Spese di consegna:
CHF

Totale:

CHF

Il primo studio sul consumo di alimenti a base vegetale in Svizzera

Quanto ne sanno gli svizzeri degli alimentazione a base vegetale e cosa ne pensano? Quali alternative a carne, pesce, latte, yogurt e formaggio si consumano oggi nel nostro Paese? E per quali ragioni?
Il primo Plant Based Food Report della Svizzera realizzato da Coop, in collaborazione con il Link Institut, fornisce un quadro completo su queste e altre domande relative all'alimentazione a base vegetale.
La Svizzera, un Paese di flexitariani
Lo studio dimostra che più della metà della popolazione svizzera rinuncia consapevolmente ai prodotti di origine animale diverse volte al mese. Rispetto al 2016 il numero dei flexitariani è cresciuto del 15%.
I prodotti alternativi a base vegetale sono di tendenza
Lo studio rappresentativo prende in considerazione, oltre ai flexitariani, anche i consumatori e le consumatrici di prodotti sostitutivi a base vegetale, tra questi ad esempio il latte d’avena, lo yogurt di mandorle, le alternative a burger e tonno e i sostituti dei formaggi. Metà della popolazione svizzera ha già provato alimenti sostitutivi a base vegetale. E il 41% degli uomini e delle donne pensa che nel giro di cinque anni ne consumerà di più rispetto a ora.
Vi presentiamo gli alternariani
Il rapporto mostra che le consumatrici e i consumatori di prodotti alternativi a base vegetale non sono strettamente vegani o vegetariani, ma appartengono invece a un nuovo tipo di gruppo alimentare, i cosiddetti alternariani. In particolare, i prodotti sostitutivi a base vegetale vengono acquistati soprattutto da giovani donne che vivono nelle zone urbane della Svizzera tedesca, ma anche tra la fascia d’età tra i 50 e i 60 anni vi sono acquirenti delle alternative ai prodotti di origine animale. Gli ultra 60enni invece, acquistano molto raramente questo genere di prodotti, sebbene il 64% di questa fascia d’età sia flexitariano. Ciò significa che sostituiscono i prodotti di origine animale con verdure o altri tipi di vegetali.
In generale, le donne acquistano tutte le categorie dell'assortimento a base vegetale più frequentemente degli uomini. I consumatori di sostituti a base vegetale di formaggio sono per il 70% donne, gli uomini invece, acquistano soprattutto i prodotti sostitutivi a base vegetale al posto della carne.
Le 10 regioni di maggior vendita in Svizzera tedesca
È Zurigo la città nella quale vive il maggior numero di amanti dei prodotti sostitutivi a base vegetale. A confronto, nei cantoni di montagna dei Grigioni e del Vallese, così come nell'Appenzello e nella Svizzera romanda, i sostituti della carne vengono acquistati solo raramente. Eppure, gli appenzellesi sono grandi consumatori di prodotti alternativi del latte – insieme agli abitanti della Svizzera centrale, di Zurigo, Basilea e del Ticino. Ginevra e Losanna fanno parte delle 15 regioni in cui si consumano più prodotti sostitutivi della carne, così come Le Grand-Saconnex e Lugano fanno parte delle 15 regioni in cui si consumano più alternative a latte e yogurt.

Informazioni generali sullo studio

Il primo Plant Based Food Report della Svizzera si basa su oltre 2200 interviste online a titolo rappresentativo e su un'analisi dei dati Supercard di Coop. Il servizio Studi di mercato Coop ha realizzato questo sondaggio dal 29 ottobre al 12 novembre 2020 in collaborazione con il Link Institut. Sono state intervistate 2247 persone di età compresa tra i 15 e i 79 anni nella Svizzera tedesca, nella Svizzera romanda e in Ticino. La selezione dei partecipanti è avvenuta in maniera casuale mediante la piattaforma Internet di Link e ha valore rappresentativo. Un'ulteriore parte dello studio si basa sull'analisi dei dati Supercard di Coop, il cui trattamento è stato autorizzato dai clienti.