Intolleranze alimentari

Con il termine generico «intolleranze alimentari» s’intendono sia le allergie sia le intolleranze vere e proprie. Per quanto le loro cause siano diverse, in entrambi i casi è possibile intervenire sui disturbi con un’alimentazione mirata.

Allergia o intolleranza?

Allergie e intolleranze sono due diverse reazioni dell’organismo a determinati elementi nutritivi. L’allergia comporta una reazione immunitaria a proteine animali o vegetali di per sé innocue. L’intolleranza, invece, non coinvolge il sistema immunitario ed è causata dall’incapacità, o dalla capacità limitata, di digerire o assimilare certe sostanze. Ma poiché i disturbi sono spesso simili, la diagnosi non è sempre immediata. 

Intolleranza

Quello di «intolleranza alimentare» è un concetto generico che comprende diverse reazioni non allergiche agli alimenti, da distinguersi quindi dall’allergia. L'intolleranza non è legata a un deficit del sistema immunitario: i disturbi derivano da una carenza enzimatica o da un difetto di trasporto all’interno dell’intestino tenue, che ostacolano lo smaltimento o l’assimilazione di elementi nutritivi come il lattosio, il fruttosio, i polialcoli o l’istamina.    

Diagnosticare l’intolleranza

Individuare un’intolleranza può essere difficile. A volte, per giungere a una diagnosi chiara è possibile effettuare dei test (p.es. il breath test all’idrogeno per rilevare l’intolleranza al lattosio o il malassorbimento del fruttosio). Nel caso di intolleranze per cui non esistono test diagnostici, si procede eliminando l’alimento «sospetto» dalla dieta per un certo periodo di tempo. È così possibile accertare se, in assenza di tale alimento, si verificano dei miglioramenti.    

Cosa fare in caso di intolleranza?

La nostra associazione partner aha! Centro Allergie Svizzera offre altre utili informazioni sulle intolleranze alimentari, oltre a corsi e attività di formazione per le persone colpite sul sito www.aha.ch.