Carrello

Il carrello è vuoto.

Aggiungi un prodotto e comincia a fare i tuoi acquisti.

Importo totale

Valore della merce:
CHF
Spese di consegna:
CHF

Totale:

CHF

Cappesante

Le cappesante, a volte chiamate anche cappesante pellegrine, sono tra i più grandi e gustosi molluschi bivalvi commestibili.
Una caratteristica sorprendente della cappasanta sono i suoi numerosi occhi. Sono posizionati lungo i lati delle loro valve, allineati come perle.
Le cappesante non sanno né strisciare né scavare. Come le ostriche, hanno un sifone centrale con il quale possono aprire e chiudere rapidamente i gusci e quindi nuotare usando la propulsione a getto. Siccome si muovono nuotando, questo filamento muscolare è molto più fortemente sviluppato che nell'ostrica.

Metodi di preparazione

I molluschi bivalvi freschi devono essere pesanti e chiusi. Per far sì che si aprano posiziona la valva pianeggiante verso l'alto e con un coltello taglia lungo la cerniera nella parte superiore delle valve e apri la valva piatta. Tutte le interiora nere e la barba vanno rimosse. Viene utilizzato solo il muscolo bianco e cilindrico tra le valve.
Il cuore della cappasanta si può friggere dolcemente o grigliata direttamente nella sua conchiglia. Ma può anche essere ricoperto con una salsa o una miscela di formaggio duro e gratinata.
I veri amanti delle cappesante fresche le mangiano anche crude o appena passate in padella.

Sapore e consistenza

La consistenza del cuore è molto soda, ma comunque tenera e succosa. Ha un sapore che va dal nocciola al leggermente dolce.
Ha spesso una nota leggera e piacevole di mare. I bivalvi filtrano il proprio cibo dall'acqua di mare, quindi questa nota di mare differisce a seconda del contenuto di corrente e di sale.
Le cappesante hanno un gusto piuttosto delicato e fine. Si raccomanda di non prepararle con troppe spezie, in modo di non lasciare in primo piano il suo gusto originale.

Metodi di cattura

Le draghe
Le draghe sono utilizzate nella pesca costiera per catturare le vongole selvatiche sul fondo marino. Trainato da una barca, i ganci strappano le conchiglie dal telaio inferiore della rete. Questi vengono arrotolati in su e poi finiscono nella rete di raccolta.