Carrello

Il carrello è vuoto.

Aggiungi un prodotto e comincia a fare i tuoi acquisti.

Importo totale

Valore della merce:
CHF
Spese di consegna:
CHF

Totale:

CHF

Seppia

La seppia (Latin Sepia officinalis) appartiene, come i calamari, ai cefalopodi a dieci braccia. Vive sulle coste dell'Europa occidentale, del Nord Africa, del Mediterraneo e del Mare del Nord.
Generalmente il mantello delle seppie é piú opaco e meno cuneiforme dei calamari. La differenza piú importante, tuttavia, é lo scheletro interno, costituito da un guscio calcareo piatto. Questo contiene un gran numero di camere piene di gas che danno all'animale una galleggiabilitá statica.
Come molti altri calamari, le seppie hanno il becco corneo. Intorno alla bocca vi sono dieci tentacoli relativamente brevi. I tentacoli piú lunghi che usano per la caccia sono nascosti nella posizione di riposo tra le braccia rimanenti.
Le seppie sono cacciatori sempre in agguato ma non raggiungono velocitá elevate come i calamari. L'azionamento principale é fornito da un orlo a pinna, che corre come una fascia intorno al corpo e assicura la propulsione con movimenti ondulatori. In caso di pericolo, spremono l'acqua dalla grotta del loro corpo come i calamari e la usano come propulsione a getto.

Metodi di preparazione

Per evitare che la carne diventi troppo dura, la seppia deve prima essere precotta o battuta. Dopodichè si puó tagliare la carne a pezzi e cucinarla a piacere  arrosto, alla griglia, in padella o fritta.
Una ricetta tipica sono le seppie in umido. Taglia le seppie a listarelle e mettile a bagno per qualche ora in una marinata di aceto di vino, cipolle, sale e pepe, poi brasale con aglio, prezzemolo e concentrato di pomodoro. Alla fine aggiungi i piselli.

Sapore e consistenza

La carne della seppia é morbida ed elastica. A volte é un po' dura, ma molto  gustosa. Le seppie hanno un odore neutro.

Metodi di cattura

Nasse e trappole
La pesca con nasse e trappole è tra le tecniche di pesca più antiche. Anche i nostri antenati dell'età della pietra hanno usato questo metodo, in cui le gabbie con attaccate le esche vengono calate in acqua. A differenza della pesca a strascico, per esempio, è uno dei metodi di pesca più passivi e allo stesso tempo più delicati.
Le nasse assomigliano spesso a gabbie o ceste che hanno una o più aperture (imbuti) e sono poste nel fondo del mare con o senza esche.
Una volta che il pesce è entrato nella trappola, non può più uscire a causa dell'ingresso a forma di imbuto. Una fuga attraverso le aperture di fuga è possibile, tuttavia, se l'animale non ha ancora raggiunto la dimensione di cattura desiderata. Questo rende possibile la pesca selettiva.

Altro pesce dal sapore simile…