Carrello

Il carrello è vuoto.

Aggiungi un prodotto e comincia a fare i tuoi acquisti.

Importo totale

Valore della merce:
CHF
Spese di consegna:
CHF

Totale:

CHF

Tonno pinna gialla

Il tonno pinna gialla (Thunnus albacares), detto anche tonno albacora o tonno monaco, é un importante pesce commestibile. Oltre che il Mar Mediterraneo abita anche tutti gli oceani e mari tropicali e temperati del mondo.
Il tonno vive in piccoli banchi per lo piú vicino alla superficie dell'acqua. É un abile predatore e caccia piccoli pesci in banco come sgombri o sardine. Negli strati d'acqua piú profondi anche lo scorfano e la molva sono tra le sue prede.
I tonni sono pesci molto veloci e sono in grado di raggiungere una velocitá fino a 50 km/h senza sforzo su lunghe distanze.
Tutte le specie di tonno possono essere identificate dalla loro elegante forma a rombo affusolato alle estremità. Grazie ad essa sono in grado di muoversi rapidamente in acqua. La bocca sembra molto piccola in relazione alle dimensioni del corpo. La caratteristica piú evidente del tonno pinne gialle é la sua caratteristica pinna gialla, che lo distingue dalle altre specie.

Metodi di preparazione

Il tonno é noto per la sua carne particolarmente delicata. Filetti di tonno o bistecche di tonno sono molto adatti per essere cucinati alla griglia o in padella. Tuttavia é necessario assicurarsi che il tempo di cottura non sia troppo elevato per mantenere la bistecca di tonno succosa al suo interno.

Sapore e consistenza

Il tonno ha un po' la consistenza del marzapane. Il sapore ricorda il tenero filetto di vitello con un delicato aroma salato. La carne di solito ha un colore rosso scuro - ma puó essere anche rosso chiaro. Comunque sia non influisce sulla sua qualitá.

Metodi di cattura

Nasse e trappole
La pesca con nasse e trappole è tra le tecniche di pesca più antiche. Anche i nostri antenati dell'età della pietra hanno usato questo metodo, in cui le gabbie con attaccate le esche vengono calate in acqua. A differenza della pesca a strascico, per esempio, è uno dei metodi di pesca più passivi e allo stesso tempo più delicati.
Le nasse assomigliano spesso a gabbie o ceste che hanno una o più aperture (imbuti) e sono poste nel fondo del mare con o senza esche.
Una volta che il pesce è entrato nella trappola, non può più uscire a causa dell'ingresso a forma di imbuto. Una fuga attraverso le aperture di fuga è possibile, tuttavia, se l'animale non ha ancora raggiunto la dimensione di cattura desiderata. Questo rende possibile la pesca selettiva.