Carrello

Il carrello è vuoto.

Aggiungi un prodotto e comincia a fare i tuoi acquisti.

Importo totale

Valore della merce:
CHF
Spese di consegna:
CHF

Totale:

CHF

Tutto quello che devi sapere per fare una fonduta

Non esiste quasi un alimento associato alla famiglia, agli amici, al buon umore e alla convivialità come la tipica fonduta di formaggio svizzero. Ha un gusto unico e non è più apprezzato solo nella stagione fredda. Ma molte persone provano (fin troppo) rispetto per farne una da soli. Ingiustamente, perché: fare una fonduta da soli è in realtà facile. Tuttavia, affinché la fonduta di formaggio sia davvero perfetta, ci sono alcune cose da tenere a mente.

È l'abbinamento tra i cibi che fa la differenza

I formaggi adatti per fare una fonduta sono il Gruyère, il Vacherin e l'Emmentaler. A seconda della regione si ama usare anche Appenzeller, Tilsiter o Sbrinz. È importante da sapere che una metà del formaggio dovrebbe essere più piccante e stagionato, l'altra metà più dolce e cremosa. Inoltre il formaggio deve essere fresco e avere almeno il 45% di grasso, altrimenti l'impasto non sarà abbastanza denso. Tradizionalmente aglio, pepe e noce moscata sono utilizzati per condire la miscela. Cipolle, cumino, paprica, pepe verde e curry danno una nota speciale alla fonduta.

Quantità raccomandate e complementi importanti

Per persona si calcolano fondamentalmente 200 grammi di formaggio grattugiato e 1 dl di vino bianco secco, piuttosto acido che dovrebbe avere la stessa temperatura del formaggio, prima di riscaldare tutto insieme. Per 800 grammi di formaggio – calcolato per 4 persone – si aggiunge 1 cucchiaio di maizena (amido di mais) alla miscela. La maizena fa sì che il formaggio si leghi al vino. Per una variante di fonduta analcolica, il vino bianco può essere sostituito con succo di mela.

Un po' di pazienza e tatto

Il primo passo è quello di aggiungere al caquelon il formaggio grattugiato insieme al vino bianco e scioglierli entrambi a fuoco lento; questo processo può durare circa 20 minuti. La cosa più importante è che la miscela deve essere mescolata costantemente, altrimenti brucia. Una volta che il formaggio si è sciolto, aggiungete la maizena che avete già sciolto in un po' di vino bianco (o succo di limone). Ora lasciate che tutto bolla brevemente e correggete il sapore con le spezie. Non appena la fonduta si trova sul tavolo, viene tenuta al caldo o leggermente cotta sul rechaud. Anche ora vale la regola: la fonduta va sempre mescolata!

E se non funzionasse?

Durante la preparazione della fonduta le difficoltà «tipiche» più o meno grandi possono ripresentarsi ogni volta. Tuttavia, se si sa come, è possibile controllarle senza problemi:
La fonduta non si lega correttamente
Aggiungendo un po' più di maizena precedentemente sciolta in un po' di vino bianco o succo di limone e mescolando energicamente nella miscela fino a quando bollirà (di nuovo) brevemente, farà sicuramente legare la fonduta.
La fonduta è troppo liquida
Una manciata di formaggio grattugiato aggiuntivo - assieme a un po' di maizena disciolta - rende la fonduta più cremosa.
La fonduta è troppo densa
Se si aggiunge con attenzione qualche goccia di vino bianco mentre si mescola vigorosamente, la fonduta diventa più liquida.

Pane e companatico

Prima
Come antipasto per la fonduta sono molto adatte pietanze come la Bündnerfleisch, il Mostbröckli o il prosciutto crudo. Ottime sono anche le verdure con delle salse oppure un'insalata fresca.
Si accompagna con
Per gustare la fonduta, taglia del pane a cubetti della dimensione di 2 x 2 cm di larghezza, in modo che possano essere mangiati un un sol boccone. Per 4 persone considera di acquistare mezzo chilo di pane. A seconda di come lo preferisci, potrai scegliere del pane bianco o integrale. Il pane potrà anche avere un paio di giorni, così assorbirà meglio il formaggio rispetto al pane fresco. Ad ogni modo, potrai scegliere il pane che preferisci. Di solito la fonduta si gusta soltanto con del pane, che può essere intinto in un bicchierino di liquore alla ciliegia o di grappa prima di essere poi immerso nel formaggio. Inoltre potrai scegliere dei contorni di verdure, come le patate.
Dopo
Dopo la fonduta sarà perfetto un dolce leggero e fresco come per esempio un gelato, un sorbetto o una macedonia.

La fonduta fa venire sete

Una fonduta generalmente si sposa bene con un vino giovane e leggero, non troppo dominante o troppo aromatico. Che sia un vino rosso o bianco è oggi secondario, perché alla fine la scelta della miscela di formaggi e il proprio gusto decidono sulla scelta del vino adatto. Tuttavia: i classici del vino con fonduta di formaggio sono ancora Fendant, Epesses e Aigle e l'alternativa senza alcool è tradizionalmente un tè nero leggero.

Conclusione: l'esercizio è la chiave del successo

Con un po’ di pratica ed esperienza si sviluppa una sensibilità per l’abbinamento ottimale di formaggio, vino e amidi e si può dare libero sfogo alla propria creatività. Dal formaggio al pane passando per ulteriori contorni e bevande si può adattare la fondue ai propri gusti! Qui puoi trovare fantastiche idee per la fondue, dalle versioni tradizionali a quelle più innovative. E se manca il tempo o la voglia per preparare una fondue in casa, per fortuna si può ricorrere a varie squisite miscele pronte. Qualunque opzione si scelga, una cosa è certa: La fondue è buona e mette di buon umore!