Carrello

Il carrello è vuoto.

Aggiungi un prodotto e comincia a fare i tuoi acquisti.

Importo totale

Valore della merce:
CHF
Spese di consegna:
CHF

Totale:

CHF

È salutare il formaggio?

Il formaggio è conosciuto fin dall'antichità come alimento sano. Come frutta, verdura e altri prodotti caseari, costituisce la base per una dieta sana ed equilibrata. Il suo posto fisso e collaudato nel menu del giorno non è una coincidenza, perché il formaggio convince con innumerevoli – spesso fraintesi – vantaggi!

Grande fonte di importanti sostanze nutritive

  • Promuove la crescita
Il formaggio ha una grande quantità di <strong>proteine</strong> che contribuiscono alla crescita cellulare, al rinnovamento del tessuto muscolare e della pelle e al rafforzamento del sistema immunitario. Le proteine sono particolarmente importanti per lo sviluppo e la crescita di bambini e adolescenti.
  • Ossa e denti forti
Anche il contenuto di calcio del formaggio è molto alto. Il calcio è molto importante per la crescita ossea dei bambini e degli adolescenti, previene l'osteoporosi nelle persone anziane e generalmente assicura denti sani.
  • Supporta il bilanciamento energetico e il sistema immunitario
Il formaggio è molto ricco di vitamine B, che hanno un effetto positivo sul bilanciamento energetico e sul sistema immunitario e sono coinvolti nello sviluppo del sistema nervoso. La vitamina B12 è inoltre responsabile per la formazione dei globuli rossi.
  • Stimolante e depuratore
Il formaggio fornisce inoltre al corpo molti importanti minerali come lo zinco e il selenio, che contribuiscono all'apporto di massa muscolare, riducono la fatica e agiscono come antiossidanti.

Tutt'altro che grasso

Nonostante ciò che si dice, il formaggio non è un alimento particolarmente grasso e non fa ingrassare di per sé. Al contrario, il formaggio è uno dei migliori fornitori dei cosiddetti «acidi linoleici coniugati», che sono in grado di ridurre la massa grassa corporea e possono anche aiutare la perdita di peso.

Facilmente digeribile

Contrariamente a quanto si crede, il formaggio è un alimento facilmente digeribile. Il formaggio contiene alcuni aminoacidi che stimolano i batteri sani della flora intestinale.

Naturalmente senza lattosio

Molti tipi di formaggio - ad esempio il Parmigiano o l'Appenzeller - sono privi di lattosio per natura e più a lungo un formaggio matura, meno lattosio contiene. Questo perché il lattosio nel formaggio viene trasformato in acido lattico durante la stagionatura. Tuttavia, i formaggi che non maturano - come il formaggio fresco - non sono privi di lattosio e non dovrebbero essere consumati da chi è intollerante al lattosio. È meglio leggere con attenzione l'etichetta sull'imballaggio.

Perlopiù senza glutine

La maggior parte dei tipi di formaggio (Emmental, Tilsit, Parmigiano, formaggi freschi, ecc.) sono senza glutine e quindi non comportano rischi. Per garantire che il prodotto selezionato sia stato prodotto senza glutine controlla anche in questo caso l'etichetta.

Durante la gravidanza

Molti tipi di formaggio sono innocui anche durante la gravidanza. Ciò vale, ad esempio, per i formaggi a pasta dura e semidura a base di latte pastorizzato, per i formaggi freschi e le preparazioni a base di formaggio fresco prodotti e confezionati industrialmente e per i formaggi fondenti. È sempre importante ricordare che la crosta del formaggio deve essere rimossa da tutti i tipi di formaggio. Si devono tuttavia evitare i seguenti tipi di formaggio: formaggio a latte crudo, formaggio con lubrificazione superficiale, formaggio a pasta molle, formaggio in salamoia o formaggio fresco in contenitori aperti (formaggio di pecora, feta, quark alle erbe, mozzarella, ecc.).

Conclusione

Il formaggio è un prodotto sano e naturale, soprattutto per i bambini e gli adolescenti che stanno ancora crescendo, per gli atleti che hanno bisogno di molta energia e per le persone anziane che hanno bisogno di prendersi cura delle proprie ossa e del proprio sistema immunitario. Come parte di una dieta equilibrata, il formaggio dovrebbe quindi – naturalmente sempre in dosi moderate – essere regolarmente sul menu.