Carrello

Il carrello è vuoto.

Aggiungi un prodotto e comincia a fare i tuoi acquisti.

Importo totale

Valore della merce:
CHF
Spese di consegna:
CHF

Totale:

CHF

Consigli di preparazione

L'odore in casa quando si toglie il pane fatto in casa dal forno non ha prezzo. E altrettanto grande è la delusione quando il pane è già duro, non completamente cotto o non ha nulla da offrire in termini di gusto.

Consigli di cottura

Seguendo i seguenti consigli, sarete in grado di preparare il pane perfetto.
  • Setacciare la farina: Impedisce la formazione di fori indesiderati nell'impasto, e farina e liquido possono combinarsi meglio, rendendo l'impasto più elastico.
  • Il lievito: Per il lievito si dovrebbe prestare attenzione alla data di scadenza, deve essere fresco, ovvero quando ha un odore piacevolmente dolce e una superficie setosa. Se è vecchio e friabile, non ha più forza lievitante e produce pasta di pane acido. Inoltre vale la regola: less is more. Se c'è troppo lievito nell'impasto, lavora troppo velocemente e quindi non ha tempo per formare sapori e struttura.
  • Impastare: Non importa se l'impasto sia a mano o con la macchina, piuttosto è importante impastare a lungo. Così l'impasto assorbe molto ossigeno e il pane diventa alveolato e arioso.
  • Tempo e pazienza. La cottura del pane fresco richiede tempo e pazienza. Più a lunga riposa l'impasto, più la crosta di pane diventa ariosa. Per vedere se la pasta ha riposato abbastanza a lungo, basta forarla con un dito. Se il foro si richiude, l'impasto può essere lavorato ulteriormente.
  • Taglia il pane prima della cottura. in questo modo la crosta del pane non si strappa durante la cottura.
  • Croccante all'esterno, morbido all'interno: Se metti una tazza (a prova di forno) con acqua nel forno durante la cottura, la pasta lieviterà molto meglio e il pane avrà una crosta croccante.
  • La prova del nove: dare dei colpi: così si può vedere se il pane è cotto anche dall'interno. Se si batte la parte inferiore del pane con il dito e suona cavo, allora il pane è pronto. Se suona piuttosto sordo, allora dovrebbe essere cotto un po' più a lungo.

Quale pane si abbina a quale piatto e quanto ne serve?

Per la fonduta si adatta al meglio la baguette, perché ogni pezzo di pane ha una crosta e riesce a stare sulla forchetta da fonduta. Ciò vale anche per i prodotti da forno freschi. Si calcolano 150 g fino a 200 g di pane a persona.
Per un brunch si possono servire tutti i tipi di pane a seconda dei gusti. Tipici sono le trecce o i croissant, ma anche un Ruchbrot. Si calcolano 100 g fino a 150 g a persona.
Come contorno a un piatto principale, per esempio in un barbecue, sono adatti i pani scuri. Sono più saporiti dei pani bianchi, saziano a lungo e contengono più fibre. Qui si contano da 75 a 125 grammi a persona.