Con un fatturato di 30,2 miliardi di franchi, Coop ha registrato nel 2020 un utile stabile di 539 milioni di franchi. Vi hanno contribuito in particolare i supermercati Coop, che hanno conquistato nuove quote di mercato con una crescita del fatturato del 14,3%. Il fatturato complessivo del commercio al dettaglio ha registrato un incremento di 1,1 miliardi di franchi giungendo a 19,1 miliardi di franchi.

Il settore Commercio all’ingrosso / Produzione ha risentito del lockdown registrando un fatturato di 12,6 miliardi di franchi.

Il fatturato online di Coop.ch è cresciuto del 45,5% a 232 milioni di franchi.

Il fatturato con prodotti bio ha superato i 2,0 miliardi di franchi. Il fatturato dei prodotti sostenibili è cresciuto di 738 milioni di franchi a 5,4 miliardi di franchi. Coop si conferma quindi chiaramente leader del mercato.

Coop
Coop ha realizzato nel 2020 un fatturato complessivo pari a 30,2 miliardi di franchi. L’utile è rimasto stabile a 539 milioni di franchi (+ 8 milioni di franchi). Coop evidenzia quindi un utile costante nonostante il contesto difficile. Il patrimonio netto ammonta al 51,2% della somma di bilancio. Coop può quindi continuare a contare su una robusta base finanziaria e sulle migliori premesse per il suo ulteriore sviluppo positivo. Il numero di collaboratori nei supermercati è cresciuto di 1 333 unità. Alla fine del 2020, Coop impiegava complessivamente 90 825 collaboratori.

Nel 2020 il fatturato dei prodotti sostenibili è cresciuto complessivamente di ca. 738 milioni di franchi a 5,4 miliardi di franchi. Coop rimane quindi di gran lunga il numero uno in tema di sostenibilità in Svizzera. Il fatturato con prodotti bio ha nuovamente registrato una forte crescita di 210 milioni di franchi portandosi a oltre 2,0 miliardi di franchi.

Anche il supermercato online Coop.ch è in crescita. Con un tasso di crescita del 45,5% è riuscito a conquistare quote di mercato. Il fatturato online complessivo ammonta a 2,6 miliardi di franchi. Un contributo determinante è giunto dall’elettronica di consumo, con una crescita del 33,0% pari a 800 milioni di franchi.

Commercio al dettaglio
Il ricavo netto dei supermercati Coop ha segnato con 12,0 miliardi di franchi una crescita di 1,5 miliardi di franchi (+ 14,3%) rispetto all’anno precedente. Coop mette quindi a segno una crescita elevata conquistando nuove quote di mercato. Il ricavo netto complessivo nel commercio al dettaglio ammonta a 19,1 miliardi di franchi, con un aumento del 6,3%.

I formati specializzati sono stati in grado di compensare in gran parte le perdite di fatturato causate dal lockdown registrando un ricavo netto di 7,2 miliardi di franchi. Senza combustibili e carburanti hanno raggiunto rispetto all’anno precedente un indice del 99,3%. Nel comparto dell’elettronica di consumo, il fatturato è cresciuto di 41 milioni di franchi e ha raggiunto 2,1 miliardi di franchi. Con questa crescita è stata consolidata la posizione di leader. Un andamento positivo è stato registrato da Betty Bossi con un aumento del fatturato pari al 13,6% e da Coop Edile+Hobby nonché Livique / Lumimart con una crescita del 10,1% ciascuno. I tre formati specializzati hanno inoltre guadagnato quote di mercato.

Commercio all’ingrosso / Produzione
Il ricavo netto del settore aziendale Commercio all’ingrosso / Produzione ammonta a 12,6 miliardi di franchi, il che corrisponde, al netto degli effetti valutari, a un indice del 92,1%.

Il ricavo netto delle aziende di produzione è cresciuto di 44,0 milioni di franchi a 4,9 miliardi di franchi.

Il gruppo Transgourmet ha registrato un ricavo netto di 8,1 miliardi di franchi, mettendo a segno in valute locali un indice dell’86,7%. Tale fatturato è stato realizzato nonostante le ampie restrizioni a livello della Gastronomia dovute alla pandemia.

Contatto