Carrello

Il carrello è vuoto.

Aggiungi un prodotto e comincia a fare i tuoi acquisti.

Importo totale

Valore della merce:
CHF
Spese di consegna:
CHF

Totale:

CHF

Viva l'America

C'era una volta in America... e c'è ancora: la cultura del cibo nel nuovo continente Tre specialità abbinate ad altrettanti vini.
Fast Food? Sì grazie! Cosa c'è di meglio di un hamburger fatto in casa e gustato durante una bella giornata estiva in giardino o di una bella bistecca al naturale cotta al barbecue, proprio come amano fare gli americani? Se abbinate ai vini adatti, poi, queste specialità si trasformano in un'esperienza culinaria indimenticabile!
Solo l'ingegno degli americani poteva arrivare a concepire l'idea di infilare una grossa polpetta di carne macinata in un panino. E se state pensando ai noti fast food siete davvero fuori strada: il burger originale con carne di manzo statunitense macinata a mano e condita soltanto con sale e pepe ha il potere di trasformare un semplice panino in qualcosa di straordinario. Per il resto non ci sono limiti alla fantasia. Ketchup, cetriolini, senape, formaggio, cipolle arrostite, chi più ne ha più ne metta. Non resta che scegliere un vino che possa reggere il confronto: al cospetto di cotanto gusto, un vino troppo delicato finirebbe per perdersi. Lo Zinfandel, vino vigoroso realizzato con lo stesso vitigno del Primitivo pugliese e coltivato in California dalla metà del XIX secolo, ha un corredo aromatico fruttato e speziato e un tenore di alcool ideali per accompagnare al meglio questa specialità tutta a stelle e strisce.
E ora spostiamoci in Argentina, dove di domenica tutta la famiglia ama riunirsi per l'asado, una grigliata con salsicce e interiora di maiale e agnello ma soprattutto di manzo allevato nella pampa locale e conosciuto in tutto il mondo per le qualità straordinarie delle sue carni. Per tradizione questo evento è innaffiato da un vino che gli argentini hanno "preso in prestito "dalla Francia oltre un secolo fa, quando importarono le uve Malbec, ormai diventate una specialità nazionale. Vellutato, dal ricco bouquet di more con note di cioccolato, è ideale per accompagnare la saporita carne alla griglia.
Anche il Carmenère, vitigno originario della Francia, ha trovato una nuova patria in America latina, precisamente in Cile e, come il Malbec, si abbina benissimo ai piatti sostanziosi a base di carne. Prendiamo le empanadas, fagottini ripieni diffusi in tutta l'America centrale e meridionale in infinite varianti: in Cile vengono farcite con carne macinata, cipolle, uova sode, olive e uvetta, un mix saporito che rivela la sua massima espressione se accompagnato dai sentori di frutta a bacca ed erbe aromatiche del Carmenère. Ah, dimenticavamo: le empanadas vanno mangiate con le mani, ovviamente. Perché le cose semplici sono anche le più buone.
Testo: Britta Wiegelmann