Carrello

Il carrello è vuoto.

Aggiungi un prodotto e comincia a fare i tuoi acquisti.

Importo totale

Valore della merce:
CHF
Spese di consegna:
CHF

Totale:

CHF

I miei enoconsigli per Pasqua

A Pasqua non mancano di certo i motivi per concedersi un vino raffinato. Chi vuole celebrare degnamente questa festa, non esita a offrire un pasto d’eccellenza accompagnato dal vino adatto. In coincidenza con la Pasqua, inoltre, cominciano le prime giornate calde di primavera. Un fatto che accresce tanto il buon umore quanto il piacere di un calice di vino. D'altra parte, va sottolineato che la Pasqua e il vino sono legati da una lunga tradizione: la più preziosa tra le bevande assunse infatti il suo significato sacrale quando Gesù, durante l’ultima cena, la paragonò al proprio sangue. E a tutt'oggi rappresenta, insieme al pane, il simbolo e la promessa della risurrezione nella tradizione cristiana. La domenica di Pasqua, perciò, si usa brindare con il vino.
Una tradizione, questa, cui nessuno intende rinunciare. La domanda, piuttosto, è: quale dovrà essere la provenienza del vino? La scelta, ovviamente, dipende molto dalle pietanze servite per l'occasione. Ad ogni modo, di tanto in tanto, ci si può concedere qualcosa di speciale per festeggiare a dovere. Ogni mese scelgo un imbottigliamento speciale per la mia Edition Peter Keller. Ad essere presi in considerazione sono esclusivamente produttori prestigiosi e affidabili, sia svizzeri che esteri. Vi propongo quindi due vini: un bianco per il pesce del Venerdì Santo e un rosso per l’agnello della Domenica di Pasqua.
Il bianco viene dalla Germania, e più esattamente dal Rheingau. L’anno scorso l'acclamata viticoltrice Eva Fricke ha raggiunto le vette della notorietà. Due dei suoi Riesling del 2019 hanno ottenuto 100 punti; uno di essi è il Krone, un Lagenwein particolarmente secco. Per accompagnare un pesce di mare consiglio l’annata 2017, già matura, la quale, grazie alla sua complessità, forza, struttura e a un’ottima texture, si sposa molto bene con queste pietanze. «Krone» è un vigneto situato su ripidi pendii nella località di Lorch. Le vigne, in parte molto vecchie, crescono su suoli scistosi, un fatto che dona a questo eccellente vino una nota sapida e minerale.
Chiudi
75cl

Rheingau Riesling Lorcher Krone QbA Eva Fricke

Germania, 2017

Valutazione media: 4.0 da 5 da 5 1 recensione

La Lorcher Krone è il prodotto di punta della straordinaria collezione di Riesling di Eva Fricke e ne abbiamo ricevuto solo poche bottiglie. Questo cru conquista grazie alla forza espressiva e alla profondità: bouquet variegato con sentori di frutti gialli, erbe aromatiche e note minerali, secco al palato, con un'acidità matura e presente, denso e complesso, ha un finale persistente ed armonico. Un vino che si muove leggiadro nel bicchiere, da conservare almwno 8 o 10 anni. Le viti crescono su terreni scistosi con un sottosuolo calcareo e fanno della Krone uno dei vigneti più pregiati della Rheingau. I vini di Eva Fricke hanno riscosso un grandissimo successo, tant'è che il quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung l'ha eletta Viticoltrice esordiente dell'anno 2015.

Prezzo
20%

35.60

invece di 44.50
Prezzo per 10 centilitro
4.75/10cl
Disponibile solo online
Per quanto riguarda il rosso, suggerisco un eccellente Nebbiolo piemontese. L’omonimo vitigno non è solo la base per i celebri baroli e barbareschi, ma dà anche vita a vini più «semplici» come il Langhe Nebbiolo. Ciò non toglie nulla alla qualità e all'espressività del vino, tanto più se quest’ultimo viene vinificato da una viticoltrice di grande talento e impegno. Giulia Negri, stella nascente della scena enologica piemontese, ha prodotto – avvalendosi di una speciale botte in legno – un Langhe Nebbiolo 2018 Edition Peter Keller vigoroso, elegante e armonico, l'accompagnamento perfetto all’agnello pasquale.
Chiudi
75cl

Langhe Nebbiolo Edition Peter Keller Weingut Giulia Negri

Italia, 2018

Valutazione media: 0.0 da 5 da 5 Scrivi la prima recensione

Der Langhe Nebbiolo Edition Peter Keller 2018 ist der ideale Einstieg in die Welt und Handwerkskunst der 30-jährigen Giulia Negri. Sie erzeugt einen reintönigen, unverfälschten Rotwein nach traditioneller Art und Weise. Typisch für die Sorte ist das relativ helle Rubinrot. Der Wein öffnet sich mit einem köstlichen Duft von roten Beeren, Anklängen von Waldboden und einer Veilchen-Note. Er ist mittelkräftig, reichhaltig, elegant, geschmeidig und straff. Die seidigen Tannine und die reife Säure sind gut integriert. Verblüffend der Spannungsbogen des Nebbiolo, der das ausgewogene Gewächs bis zu seinem langen Finale trägt. Negri produziert Weine nach ihrem Instinkt und reduziert auf das Wesentlichste - mit beeindruckendem Erfolg. Der Langhe Nebbiolo wird im Stahltank spontan mit wilden Hefen vergoren und ruht nachher während 16 Monaten in diesem Behältnis sowie in Tonneaux mit einem Inhalt von 500 Litern. Die Hand gelesenen Trauben stammen aus dem nördlich auf 500 Meter gelegenen Rebberg Serradenari im Ort La Morra. Die Reben wachsen auf sandig-lehmigen Böden. Zu diesem Wein, der sicher ein Potenzial von sieben, acht Jahren besitzt, passen dunkles Fleisch, Pastagerichte, Pizze und Aufläufe.

Prezzo
20%

15.95

invece di 19.95
Prezzo per 10 centilitro
2.13/10cl