Carrello

Il carrello è vuoto.

Aggiungi un prodotto e comincia a fare i tuoi acquisti.

Importo totale

Valore della merce:
CHF
Spese di consegna:
CHF

Totale:

CHF

La regione vitivinicola del Baden

La più calda regione vinicola della Germania, e terza per superficie, produce vini di grande qualità. I vigneti, esposti a sud, godono di un’ottima insolazione e di una posizione eccellente. Non sorprende, perciò, che qui prosperino tipiche varietà di Pinot, al primo posto – per quantità – nella produzione di uva. La grande varietà geologica della regione è alla base della straordinaria gamma di vitigni e della ricchezza di stili di vino. Al vertice vi sono bianchi come il Müller-Thurgau e il Grauburgunder. Tra i rossi spiccano gli Spätburgunder. Fiore all’occhiello della regione sono due specialità: il Weissherbst e il Badisch Rotgold.

Storia della viticoltura nel Baden

A introdurre la produzione del vino nella regione furono i Romani. Le prime piante di vite vennero verosimilmente piantate già nel III secolo d.C. Sugli albori della viticoltura nel Baden non è dato di sapere molto di più; le prime tracce documentali, in particolare un atto del 1270, risalgono infatti a un’epoca molto più tarda. Così come nella maggior parte delle regioni vitivinicole d’Europa, anche nel Baden furono innanzitutto i monasteri a favorire lo sviluppo della coltivazione della vite. I vigneti di proprietà del clero e della nobiltà venivano coltivati da abili viticoltori. Tuttavia, le basse retribuzioni furono alla base di un generale malcontento tra i contadini. Molti di loro decisero perciò di emigrare verso la vicina Francia.
Solo con la creazione delle prime cooperative vinicole le condizioni di lavoro dei contadini locali migliorarono. Queste cooperative caratterizzano ancora oggi la struttura della viticoltura nel Baden. Oggi come un tempo, la maggior parte dei viticoltori fa parte di una delle cento comunità di produzione che vengono gestite in maniera centralizzata dalla più grande cooperativa agricola d’Europa, la «Badischer Winzerkeller». I vignaioli del Baden crearono altresì delle scuole di viticoltura il cui obiettivo era di trasmettere alle giovani generazioni le necessarie conoscenze. Nel XIX secolo il Baden fu per qualche tempo la più vasta regione vitivinicola della Germania, una posizione che essa tornò ad occupare nel secolo successivo.

Geografia della regione vitivinicola del Baden

La regione vitivinicola del Baden si estende dal Lago di Costanza alle sponde del Reno.
La regione vitivinicola del Baden si estende su una lunghezza di 300 chilometri dal Lago di Costanza attraverso la Foresta Nera fino alla regione limitrofa della Franconia. Il Reno rappresenta un suo confine naturale. A caratterizzare geologicamente questa regione sono le pianure e le valli laterali del Reno. I tipi di suolo variano notevolmente: la loro gamma va dalla pietra lavica alla terra calcarea fino al Keuper (marna tipica di questa regione). La regione vinicola del Baden è suddivisa in nove zone ciascuna delle quali presenta specifiche caratteristiche.

Il clima nel Baden

Essendo situata a sud, la regione gode di un clima temperato e di molte ore di sole. A differenza della maggior parte delle regioni tedesche, il Baden non è una zona vitivinicola particolarmente fredda. Secondo le linee guida delle UE in materia di viticoltura, il Baden, così come l’Alsazia, la Savoia, la Loira e l’Austria, fa parte della zona B. Temperature elevate si registrano, in particolare, nelle valli renane ben protette dai venti freddi. I climi più caldi caratterizzano la regione della Badische Bergstrasse che, non a caso, è soprannominata la «Riviera tedesca».

Ritratti delle regioni vitivinicole del Baden

La regione vitivinicola del Baden si suddivide in nove distretti («Bereich») i quali, grazie alle loro particolari caratteristiche geologiche, producono vini molto diversi tra loro.
  • Kaiserstuhl: Nell’ambito della viticoltura del Baden, il Kaiserstuhl è la regione con la superficie vitata più estesa (circa 4000 ettari). I monti che circondano la Fossa renana sono di origine vulcanica, motivo per cui i vigneti sorgono in prevalenza su suoli di roccia vulcanica e loess. Sui pendii meridionali di una delle più calde regioni della Germania, le piante di Spätburgunder, Müller-Thurgau e Grauburgunder trovano le migliori condizioni, per cui ogni anno le loro uve raggiungono una maturazione pressoché perfetta.
  • Brisgovia: Nel secondo distretto per grandezza della regione vitivinicola del Baden, situato ai margini della Foresta Nera, a prevalere sono i suoli di calcare conchilifero e di gneiss. Nell’ambito della gamma dei vitigni, il primo posto spetta allo Spätburgunder, seguito da Müller-Thurgau, Riesling e Grauburgunder.
  • Markgräflerland: In questa regione, tra Basilea e Friburgo, i suoli della zona vitivinicola del Baden sono caratterizzati soprattutto da argilla, loess e marna, che formano il substrato per i vitigni prevalentemente a bacca bianca. Lo Chasselas detiene, con il 40%, la quota principale della locale produzione di uva. Vengono inoltre coltivati anche alcuni Weissburgunder e Müller-Thurgau.
  • Ortenau: Il porfido e il granito rappresentano un terreno ideale per il Riesling, un vitigno nobile, nonché per lo Spätburgunder e il Müller-Thurgau. A causa delle precipitazioni relativamente elevate, i viticoltori della regione dell’Ortenau si concentrano soprattutto su questi tre vitigni.
  • Kraichgau: Le terrazze del Kraichgau sono composte essenzialmente da suoli di loess con venature calcaree. Anche qui le condizioni sono ideali per il Riesling. Sui pendii, inoltre, vengono coltivati Spätburgunder, Müller-Thurgau e Grauburgunder.
  • Tuniberg: In questa regione vinicola del Baden i suoli più caratteristici sono a base di calcare e loess. Anche qui, inoltre, vengono piantate principalmente diverse varietà borgognone e Müller-Thurgau. Di un certo prestigio godono soprattutto i Grauburgunder affinati in barrique.
  • Tauberfranken: Su suoli di finissima argilla, calcare conchilifero e Keuper crescono soprattutto vitigni a bacca bianca. A causa del pericolo di gelo, in questo distretto, il più nordorientale della regione vitivinicola del Baden, i viticoltori prediligono il Müller-Thurgau e il Riesling. Altri vini bianchi di una certa importanza vengono prodotti con uve di Weissburgunder e Grauburgunder.
  • Lago di Costanza: Grazie all’enorme specchio d’acqua, nel distretto più meridionale della regione vinicola del Baden le condizioni climatiche sono ancora più temperate. Siccome le superfici vitate si trovano ad altitudini considerevoli, nei vigneti, durante il periodo di maturazione, le temperature possono essere ancora assai fresche. Ne risultano perciò vini decisamente più fruttati rispetto a quelli delle altre regioni viticole. I suoli sono caratterizzati dalla presenza di sedimenti clastici d’epoca diluviale. I viticoltori prediligono lo Spätburgunder, che tuttavia viene spesso vinificato in rosé o in Weissherbst (una varietà speciale di rosato). Seguono nell’ordine Müller-Thurgau e Weissburgunder.
  • Badische Bergstrasse: Con i suoi 400 ettari, la Badische Bergstrasse è la regione più piccola del Baden. Caratteristiche tipiche sono il clima caldo e i suoli argillosi di loess. A predominare sono i bianchi; i vini vinificati più di frequente sono a base di Riesling e Silvaner. Tra i più amati, tuttavia, vi sono anche i Pinot Bianchi.

Vini tipici del Baden

Sebbene nella regione vitivinicola del Baden vi sia una grande varietà di vini e di stili, i suoi nove distretti presentano alcuni punti in comune: la produzione vinicola è fortemente caratterizzata dai vini bianchi, i più popolari dei quali sono il Müller-Thurgau e il Grauburgunder. Le varietà di Pinot sono molto richieste sia per i vini rossi che per i vini bianchi. La regione vitivinicola del Baden possiede la superficie piantata a Spätburgunder più vasta di tutta la Germania.
Tra le specialità di questa regione si possono menzionare il Weissherbst e il Badisch Rotgold. Il Weissherbst è un rosato dal colore rosa tenue a base di Spätburgunder. Le uve di questo vitigno vengono lavorate secondo un metodo di vinificazione controllato simile a quello per i bianchi, grazie al quale si ottiene un vino di qualità superiore. Anche il Badisch Rotgold è un vino di qualità superiore e una vera delizia. Per la sua produzione, il Grauer Burgunder viene tagliato con una parte corrispondente a circa la metà di Spätburgunder.

I vitigni della regione vinicola del Baden a colpo d’occhio

Tra i bianchi predominano, in ordine decrescente, i seguenti vitigni:

  • Müller-Thurgau
  • Grauburgunder
  • Weissburgunder
  • Riesling
  • Chasselas
  • Chardonnay
  • Gewürztraminer

Tra i rossi, i vitigni più frequentemente usati sono i seguenti:

  • Spätburgunder
  • Regent
  • Pinot Meunier

Superficie vitata e quantitativi prodotti

  • Sui circa 15 800 ettari vitati ogni anno vengono prodotti circa 1,1 milioni di ettolitri di vino.
  • Scoprite i meravigliosi nettari della regione vitivinicola del Baden. Con soli pochi clic potete ordinare e ricevere a casa vostra una specialità del Baden. Questi vini sono disponibili anche nei punti di vendita Coop.