Keine Kamera verfügbar. Bitte Zugriff auf Kamera erlauben und Applikation neu starten.

Villa Antinori

Il nome Antinori fa palpitare il cuore di tutti gli amanti del vino italiano. La Tenuta Villa Antinori è da lunghi secoli di proprietà dell’omonima dinastia toscana del vino; l’azienda familiare, espressione di questa grande tradizione, ha raggiunto la celebrità grazie ai cosiddetti «Super Tuscan». Il marchio è sinonimo, tra l’altro, della felice unione tra vitigni autoctoni e varietà internazionali alla base di cuvée eccezionalmente eleganti.
Da secoli i viticoltori di villa Antinori producono i migliori vini della Toscana.

Nobili nettari dalla toscana

I vini del marchio Villa Antinori fanno parte dei prodotti di successo della celebre azienda familiare degli Antinori. Da oltre 600 anni gli Antinori influenzano la vitienologia italiana – e oggi a coltivare la tradizione del vino in Toscana sono i rappresentanti della 26 generazione della famiglia. Villa Antinori è una delle sue più importanti proprietà.
La loro lunga storia, tuttavia, non li ha assolutamente resi sordi alla modernità. Anzi: la loro passione per la sperimentazione con nuovi vitigni e nuove tecniche di vinificazione ha dato un grande impulso alla regione. Ne sono un esempio i cosiddetti Super Tuscan, dei quali il Tignanello è senza dubbio il più celebre. Il marchese Piero Antinori si oppose coraggiosamente alle regole che stavano alla base della produzione del Chianti Classico. In violazione delle direttive dei controllori ed esperti enologi, Antinori affiancò al Sangiovese, un vitigno autoctono, alcune varietà tipiche bordolesi. Infine, fece maturare il vino in barrique, una novità assoluta nella produzione vinicola toscana. Il risultato furono vini rossi corposi con note fruttate molto intense. La conseguenza di queste scelte fu il ritiro della certificazione DOCG; tuttavia, questo metodo di produzione riscosse un grande successo e rese ancora più celebri i vini rossi italiani in tutto il mondo. Alla base di tutto ciò, d’altra parte, vi erano gli eccellenti rossi di Villa Antinori.
Oggi il marchese Piero Antinori guida l’azienda insieme alle sue tre figlie Albiera, Allegra e Alessia. All’azienda Villa Antinori sono altresì legati i membri della famiglia Niccolò ed Elisabetta Montecchi. Niccolò Montecchi ha ereditato la tenuta dalla madre Eleonora Antinori.
Il nome del marchio ha le sue origini nella tenuta situata a San Casciano, non lontano da Firenze. La sede della tenuta è una vera e propria perla architettonica e impreziosisce persino l’etichetta. Villa del Cigliano venne costruita, in stile rinascimentale, nella seconda metà del XV secolo. Poco tempo dopo venne acquistata da Alessandro di Niccolò Antinori. I meravigliosi giardini geometricamente organizzati sono uno straordinario esempio di arte giardiniera rinascimentale che può essere ammirato sulle etichette di tutti i vini Villa Antinori. La proprietà comprende anche una cantina storica dove ancora oggi maturano i migliori vini della tenuta. Alla fine del XIX secolo la famiglia ampliò la costruzione e le superfici utili dei circostanti vigneti.

Come nasce un Villa Antinori

La Tenuta Villa Antinori dispone di una superficie vitata complessiva di circa 25 ettari. Le sue viti crescono sui versanti della Val di Pesa, nella parte nordorientale della zona DOCG Chianti Classico. La maggior parte dei vigneti è coltivata a Sangiovese . Altri importanti vitigni sono il Cabernet Sauvignon e il Merlot. Le viti sono già entrate nel loro ventesimo anno di età. Per la fermentazione, i mastri cantinieri della tenuta utilizzano lieviti naturali autoctoni accuratamente selezionati.I viticoltori investono molto tempo e infinite cure per la maturazione. L’affinamento in barrique secondo il metodo francese è una componente fondamentale: esso, infatti, distingue i nettari della famiglia Antinori dai convenzionali vini della zona del Chianti Classico. Dopo la vinificazione i vini maturano per almeno 20 mesi, 12 dei quali in botti di rovere francese, americano o ungherese. Prima di essere immessi sul mercato, trascorrono ancora otto mesi in bottiglia. Il Riserva matura ancora più a lungo: per questo vino, infatti, sono previsti 24 mesi di affinamento in barrique e una maturazione di sei mesi in bottiglia.

Il portfolio della Villa

La tenuta concentra i propri sforzi nella produzione di corpose cuvée rosse e bianche. Nell’assortimento dei rossi, il Villa Antinori Rosso, dall’intenso colore rosso rubino, è un vino molto richiesto. Il marchese Niccolò Antinori lo vinificò per la prima volta nel 1928. Il suo obiettivo era creare un vino particolarmente idoneo all’invecchiamento. Il Sangiovese, il tipico vitigno toscano, rappresenta la componente principale (60%) della cuvée. Le caratteristiche varietà del Bordeaux – Cabernet Sauvignon (20%) e Merlot (15%) – contribuiscono all’espressione particolarmente fruttata di questo vino, mentre una piccola componente di Syrah (5%) ammorbidisce l’assemblaggio. Siccome questa miscela di vitigni rompe con le regole di produzione dei vini DOCG, questo vino approda sul mercato con una sua designazione di categoria, ossia come IGT Toscana. Tutto ciò non compromette in nulla la qualità di questo rosso, giacché il lungo affinamento in barrique lo rende estremamente morbido. Altrettanto caratteristici sono i tannini vellutati e un grande estratto. Al palato prevalgono gli aromi fruttati di bacche scure accompagnati da eleganti note di caffè e vaniglia.Il Villa Antinori Bianco è un vino estremamente elegante e ben strutturato per quanto riguarda acidità e corpo. Anche in questo caso, a comporre l’assemblaggio del vino concorrono vitigni autoctoni e internazionali. Ai toscani Trebbiano e Malvasia, infine, i cantinieri affiancano lo Chardonnay e il Pinot Blanc. La cuvée bianca viene infine sviluppata in grandi vasche d’acciaio. Ne nasce un vino giallo paglierino, secco e gustoso. Aromi di agrumi e mango garantiscono una freschezza fruttata.State cercando un Villa Antinori 2013 o di un’altra eccezionale annata di questa tenuta ricca di tradizione? Potete acquistare un Villa Antinori nello shop online di Mondovino nonché nei punti di vendita Coop.

Vini Villa Antinori