Keine Kamera verfügbar. Bitte Zugriff auf Kamera erlauben und Applikation neu starten.

Dieter Meier: vini nati da una grande convinzione

Dieter Meier è una delle personalità svizzere più in vista. È famoso come grand viveur e uomo dai mille talenti, ma è anche un artista, un musicista, uno scrittore, un azionista e, ora, anche viticoltore e allevatore di bestiame. Oggi a Mendoza, una delle migliori regioni vitivinicole dell’Argentina, produce con grande passione vini biologici freschi, vigorosi e non troppo strutturati. I vini di Dieter Meier stanno riscuotendo, a livello internazionale, un grande e meritato successo.
Dieter Meier, del duo elettropop «Yello» è molte cose, ma attualmente soprattutto un appassionato viticoltore bio a Mendoza, Argentina.

Ma chi è Dieter Meier?

Dieter Meier, nato a Zurigo nel 1945, è un autodidatta. Considera la vita un’immensa fonte di possibilità in cui pescare a piene mani. Dieter, perciò, non ha bisogno di alcuna formazione per seguire con entusiasmo i suoi innumerevoli interessi. Divenuto famoso negli anni Ottanta come membro del duo pop «Yello», questo grand viveur, con i suoi caratteristici baffi, è oggi molto più di una semplice popstar. Dieter Meier è insieme artista e imprenditore: si dedica alla fotografia, scrive libri, gira film, investe in borsa ed è proprietario di un negozio di specialità gastronomiche nonché del ristorante «Bärengasse» a Zurigo. 
Come giramondo, inoltre, ha scoperto molto presto il suo grande amore per gli spazi infiniti dell’Argentina, una terra molto fertile. La produzione di un vino argentino, perciò, per Dieter Meier è sempre stato un sogno che è infine riuscito a realizzare. Oggi questo self-made man, che vive tra Los Angeles, l’Argentina e Ibiza, possiede 5 aziende vinicole e 35 ettari dei migliori vigneti e con l’aiuto di validi esperti alleva manzi e produce vino rigorosamente in qualità bio.

Vino bio dall’Argentina: cosa rende così speciale il vino di Dieter Meier?

A spingere Dieter Meier a dedicarsi alla viticoltura è stato il suo amore per l’Argentina. Con le sue diverse zone climatiche e le caratteristiche del terreno, questa terra offre le condizioni ideali per una coltivazione biologica in armonia con la natura. Vi è tuttavia un’altra cosa che sta molto a cuore a Dieter Meier: l’identità locale.
I suoli che caratterizzano la regione vitivinicola nei pressi di Mendoza, una delle migliori zone vinicole del mondo, contengono minerali che sono stati dilavati dalle Ande e trasportati fino a qui nel corso di milioni di anni. Durante il periodo di maturazione dell’uva, che qui dura circa cinque mesi, piove molto raramente. Il suolo asciutto viene irrigato a goccia con l’acqua di fusione proveniente dalle Ande. Per evitare perdite di qualità, quindi, le uve vengono raccolte solo quando hanno veramente raggiunto il perfetto grado di maturazione: un lusso che solo pochi viticoltori possono permettersi.
Dopo la vendemmia si procede alla vinificazione, effettuata secondo le conoscenze enologiche più aggiornate. Le uve fermentano in tini d’acciaio a una temperatura controllata tra i 27 e i 29 °C. Infine, i vini vengono affinati in botti di rovere francese affinché la cuvée acquisisca maggiore pienezza e struttura. Da questa combinazione di pregiatissime uve e tecniche d’avanguardia nascono vini di elevata qualità che riscuotono un notevole successo sia tra gli intenditori sia tra gli appassionati alle prime armi.

Loco, Puro e Ojo de Agua: quale scegliere tra i vini di Dieter Meier

I vini di Dieter Meier, pur essendo freschi, hanno una notevole struttura. Sono vigorosi e molto corposi, e tuttavia risultano incredibilmente beverini, a tal punto che non occorre essere degli intenditori per apprezzarne le qualità. Ciò risiede forse nel fatto che Dieter Meier rinuncia a intense note di barrique e preferisce puntare sulla freschezza, sul frutto e sulla complessità aromatica delle sue uve. A spiccare tra tutti i vitigni è senza dubbio il Malbec, la varietà più caratteristica di Mendoza. Dieter Meier, tuttavia, produce grandi vini anche con uve di Cabernet Sauvignon, Merlot e Syrah. Nel fare ciò egli dà grandissima importanza alla riconoscibilità dei singoli vitigni. I suoi vini, perciò, devono risultare sempre puri e sinceri.
Chi desidera acquistare un vino di Dieter Meier può scegliere tra due grandi linee di prodotti: Puro e Ojo de Agua. I vini della linea Puro, al palato, rivelano nel migliore dei modi gli aromi naturali e le note minerali tipiche della regione. Che si tratti del fruttatissimo Malbec, con il suo bouquet aperto e luminoso e gli aromi fruttati di bacche, o del Corte, con gradevoli note di tostatura e tannini perfettamente integrati, i vini della linea Puro sono i migliori ambasciatori del gusto genuino e della tipicità di questa terra, sapori che si sposano perfettamente con una bistecca argentina.
Dieter Meier ha creato, in esclusiva per Coop, un vino speciale, annata 2015: il Loco. Un vino dalla qualità «pazzesca» sospeso tra leggerezza ed eleganza, sviluppato dal celebre enologo Marcelo Pelleriti, che ora Mondovino offre a un prezzo altrettanto pazzesco.

Vini Dieter Meier