Keine Kamera verfügbar. Bitte Zugriff auf Kamera erlauben und Applikation neu starten.
Solo per poco! Con un'ordinazione a partire da fr. 200.– ricevi un buono del valore di fr. 20.– per la prossima spesa. (escluse consegne VinoLog) Visualizza di più

Bodega Contador

Benjamin Romeo è considerato una persona ossessionata dalla qualità.
I vini di Bodega Contador convincono per il purismo nonostante la tendenza all’understatement.
Sebbene sottolinei sempre il fatto di avere appreso le basi dell’arte vignaiola dal nonno, il periodo trascorso come capo cantiniere da Artadi gli ha permesso ovviamente di acquisire tantissima esperienza. Non a caso è riuscito nella grande impresa di essere il terzo viticoltore spagnolo della storia a essersi aggiudicato 100 punti Parker.
L’eleganza delle uve Tempranillo che maturano nei 42 ettari di pregiati vigneti situati lungo la riva nord dell’Ebro sono per così dire l’ossessione di Romeo e il comune denominatore del suo progetto. A uscire un po’ dagli schemi per la sua succosa opulenza è il La Viña de Andrés, un vino da parcella unica estremamente espressivo prodotto con uve Tempranillo.
Per il resto, i suoi vini risultano puristi e, in un certo senso, sono un esempio di vero understatement. Con il suo stile rigido, il vino di base Predicador rivela già qual è il segreto della perfezione di La Cueva de Contador e dell’eccellente vino Contador. L’alto grado di maturazione, i tannini intensi e il legno profumato non devono mai disturbare o addirittura coprire l’eleganza setosa e fruttata delle uve Tempranillo. A seconda del vino vengono aggiunte piccole percentuali di Mazuelo, Garnacha e Graciano anche solo per esaltare la luminosità della sua amata varietà principale.

I vini della Bodega Contador