Keine Kamera verfügbar. Bitte Zugriff auf Kamera erlauben und Applikation neu starten.

Château d'Escurac

L'esperto enologo Jean-Marc Landureau è la terza generazione a gestire lo Château d’Escurac nel Médoc, classificato da anni come Cru Bourgeois.
Lo Château d'Escurac vanta una superficie vitata di 23 ettari, di cui 11 coltivati a Merlot, 10 a Cabernet Sauvignon e 2 a Petit Verdot.
Il 52enne presiede la commissione tecnica impegnata nella revisione delle regole per la classificazione Cru Bourgeois. «Ogni annata viene degustata da una giuria di esperti e valutata secondo criteri molto rigorosi. Se uno Château aspira alla classificazione Cru Bourgeois, deve guadagnarsela anno dopo anno», spiega Jean-Marc Landureau. Il suo vino è noto in Svizzera tra gli estimatori del Bordeaux e dal 1995 non ha mai ricevuto meno di 16 punti da René Gabriel.
Lo Château d'Escurac vanta una superficie vitata di 23 ettari, di cui 11 sono coltivati a Merlot, 10 a Sauvignon e 2 a Petit Verdot. Il Grand Vin è composto in genere dal 70% di Cabernet Sauvignon e dal 30% di Merlot e viene affinato per 12 mesi in barrique per un terzo nuove. È interessante notare che Jean-Marc utilizza un 20% di botti di rovere americano, un'essenza inconsueta per il Bordeaux e che dimostra lo spirito innovativo di questo viticoltore. La produzione media annua ammonta a 60'000 bottiglie.