Keine Kamera verfügbar. Bitte Zugriff auf Kamera erlauben und Applikation neu starten.

Château Guibot - Brigitte Destouet Bourlon

All’inizio vi erano due tenute con due nomi tanto simili da confondersi, Guibot (la Fourvieille) e Guibeau, le quali, grazie al matrimonio dei nonni di Brigitte Destouet Bourlon, finirono nelle mani della famiglia di quest’ultima.
La maggior parte delle vigne si estende su un unico terreno situato su un altopiano in leggera pendenza con suoli argillo-calcarei.
«Guibot appartiene alla nostra famiglia da molte generazioni. Quando nel 1979 i miei nonni si sposarono, poterono acquisire anche la tenuta Guibeau, e le due tenute vennero riunite», racconta Brigitte Destouet, che oggi si occupa della gestione di una proprietà di 70 ettari, 45 dei quali coltivati a vigna, situati nelle appellation Puisseguin -Saint-Emilion, Castillon Côtes de Bordeaux e Bordeaux, e circondati da boschi e praterie.
Puisseguin fa parte delle cosiddette denominazioni satelliti della celeberrima appellation Saint-Emilion. La gamma di cultivar (80% Merlot e 20% di vecchie piante di Cabernet Franc nella tenuta Guibot/Guibeau, che hanno già conferito un carattere particolare e una grande persistenza all’annata 2016), il terroir e le zone sono molto simili. E tuttavia i vini sono quasi sempre molto più convenienti. La maggior parte delle vigne di cui dispongono Brigitte e suo marito Eric si estende su un unico terreno situato su un altopiano in leggera pendenza con suoli argillo-calcarei.
Brigitte lavora alla tenuta dal 1991, mentre Eric l’ha raggiunta cinque anni dopo; dal 2009, quali successori del padre di Brigitte, i due sono proprietari della tenuta. La loro prima decisione è stata quella di convertire la tenuta al biologico, ciò che ha inciso positivamente sulla qualità e sullo stile del vino: oggi i vini si contraddistinguono per una grande freschezza, ma anche per una particolare eleganza.